Percorso alla scoperta dell’Attila di Giuseppe Verdi

0
839

Con il Consorzio Brianteo Villa Greppi un percorso alla scoperta dell’Attila di Giuseppe Verdi

In vista della proiezione della Prima della Scala, parte “Chi dona luce al cor”, una nuova rassegna dedicata all’opera lirica

 Un percorso di approfondimento che attraverso quattro conferenze prepara il pubblico al grande evento fissato per venerdì 7 dicembre alle 18: la proiezione – in contemporanea nella Sala don Sironi del Centro Parrocchiale di Ornago e nella Sala Consiliare di Correzzana – della Prima dell’Attila di Giuseppe Verdi, in diretta dal Teatro alla Scala di Milano. Si tratta di Chi dona luce al cor, un nuovo progetto che il Consorzio Brianteo Villa Greppi dedica all’opera lirica. In programma dal 28 novembre al 7 dicembre 2018, attraverso un totale di cinque appuntamenti la rassegna approfondirà, come anticipato, segreti, aneddoti, curiosità e retroscena dell’Opera protagonista del dramma lirico scelto per aprire questa stagione della Scala. Una rassegna, ancora, che il Consorzio sceglie di titolare proprio Chi dona luce al cor, verso che cita la canzon gioconda intonata dalle sacerdotesse nell’accampamento di Attila, durante il festoso banchetto con i Romani.

IL PROGRAMMA – Ad aprire il cartellone di appuntamenti sarà la conferenza VERDI: un musicista europeo, in programma per mercoledì 28 novembre alle 21, nella Sala Consiliare di Correzzana: un evento, questo, a cura di Massimo Mazza e pensato come introduzione al percorso. Poi, giovedì 29 alle 21, nella Sala Consiliare di Casatenovo, sarà la volta de I MESTIERI DEL TEATRO come nasce la messinscena di un’opera?: un appuntamento che svelerà i segreti di un allestimento operistico e che lo farà grazie ai racconti dei protagonisti del dietro le quinte della Scala, dallo scenografo al falegname, dall’attrezzista al decoratore. Venerdì 30 novembre ci si sposta nello Chalet di Villa Patrizia di Sirtori, dove dalle 21 è in programma la conferenza ATTILA storia di una interpretazione: una conversazione con un professore d’orchestra del Teatro alla Scala che narrerà come nasce un’esecuzione, dalla partitura all’interpretazione, mettendo in luce il delicato rapporto fra orchestra, direttore e regista. Ultima conferenza prima della proiezione quella fissata per domenica 2 dicembre alle 17.30, nel Centro civico Sandro Pertini di Osnago: in cartellone ATTILA introduzione all’opera con il musicologo Marco Moiraghi, che svelerà ai presenti genesi e segreti dell’Attila, dalla trama ai precedenti storici, dai significati alle interpretazioni di un’opera intrisa di valori risorgimentali. Chiude il percorso, come detto, l’evento di punta, ossia la proiezione dell’Attila fissata per venerdì 7 dicembre alle 18: una diretta streaming che proporrà i medesimi tempi della Scala, includerà un coffee break all’intervallo e permetterà ai presenti in sala di prendere parte all’evento più importante della stagione culturale di Milano, sentendosi come in un palco all’Opera ma a pochi minuti da casa.

I concerti sono a ingresso libero. È preferibile prenotare attraverso mail o comunicazione telefonica: attivitaculturali@villagreppi.it | tel 039 9207160 | www.villagreppi.it.