Nella tana dei lupi il Como non ulula: ko anche a Cosenza

0
673

Terza sconfitta consecutiva per la squadra di Gattuso, ancora senza vittorie in Serie B

Il Como ha giocato finora sei partite ufficiali: l’eliminazione contro il Catanzaro in Coppa Italia, i due pareggi di Crotone e Lecce seguiti da tre sconfitte in fila. L’ultima stasera a Cosenza. Non certo l’inizio che si sperava, ma d’altronde la società non ha fatto investimenti folli, puntando su qualche eroe della promozione e su diversi giocatori in cerca di rilancio. Un inizio faticoso era prevedibile, forse non così faticoso ma tant’è.

Perlomeno a Cosenza il Como è tornato a mostrare un discreto atteggiamento, dopo la prova scialba contro il Frosinone. Ma il risultato è stato il medesimo: altro 0-2. Un gran gol di G. Gori al 14′ ha indirizzato lo scontro diretto del San Vito-Marulla, al 90′ ha chiuso i conti Millico battendo S. Gori, anche oggi non incolpevole. Il Como ha avuto le sue occasioni (clamoroso il doppio palo di Parigini, ma anche Cerri e Bellemo si sono resi pericolosi) però continua a mancare qualcosa alla truppa lariana. Gattuso non ha ancora trovato la chiave per aiutare i suoi ragazzi a superare le loro lacune, che comunque appaiono evidenti soprattutto a centrocampo ma non solo.

Sabato al Sinigaglia arriva il Benevento, assolutamente in lizza per la promozione. Il Cosenza invece era un avversario diretto per la salvezza, con una rosa costruita in fretta e furia dopo il ripescaggio. Ecco perché la sconfitta in casa dei lupi calabresi fa davvero male.

(foto by pagina Facebook Como 1907)