La città deserta, reportage del fotografo comasco Nicola Nesi

Pubblicato il

Uno scenario che avevamo già visto durante il primo lockdown, quello di marzo 2020, e che ora è tornato con tutta la sua forza evocativa.

Quello che stiamo affrontando in questi giorni, e che durerà fino al 3 dicembre, è un lockdown più morbido durante le ore del giorno anche se la Lombardia è considerata zona rossa e ha ulteriori misure restrittive messe in atto per cercare di arginare la curva dei contagi.

Il vero scenario apocalittico lo si percepisce nelle ore serali e durante la notte quando vige il “coprifuoco” e sono vietati tutti gli spostamenti se non per comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità o per urgenti motivi di salute.

Il fotografo comasco Nicola Nesi ha immortalato la città deserta dove regna un silenzio surreale che riusciamo quasi a percepire anche dalle immagini.

In questa gallery abbiamo raccolto le fotografie più belle e evocative.

Potrebbe interessarti

Como, aggredita con un coltello dal convivente in casa: la donna riesce a scappare e a farlo arrestare

Verso le 13 di ieri, una volante e il 118 sono stati inviati in...

Il Lake Como Wine Festival torna in città: quando e come partecipare

Il lago di Como dal 24 aprile al 1 maggio sarà per il decimo...

Fermato al valico Brogeda, in auto una pistola carica con 8 colpi. Arrestato

Prosegue senza sosta l’attività svolta dalla Guardia di Finanza e dai funzionari dell’Agenzia delle Dogane...