Il Telegraph elogia ancora le meraviglie del lago di Como: dai borghi da favola alle ville storiche

0
1050

Il Telegraph, celebre quotidiano del Regno Unito, dopo aver inserito il lago di Como e i giardini di Villa Carlotta tra i 20 motivi per cui vale la pena ritornare in Italia dopo la quarantena, torna a parlare di Como e delle sue bellezze.

In un ultimo articolo (questo il link originale) parla delle cose più belle da fare sul lago di Como, dalle visite ai paesi da favola alle ville storiche.

“Incastonato ai piedi delle Alpi, il Lago di Como è costellato di villaggi da sogno e storiche ville sul lago, sostenute da rigogliosi giardini che si infrangono sulla riva. Per apprezzare appieno i luoghi d’interesse, assicurati di viaggiare in barca e cerca di risparmiare un po’ di tempo per percorrere uno degli antichi sentieri che attraversano le montagne circostanti: i panorami sono sublimi”, queste le parole del Telegraph per descrivere il lago di Como e per suggerire a centinaia di migliaia di turisti in tutto il mondo di venire a vederle di persona.

Tra le suggestioni inserite nel quotidiano inglese non poteva mancare la bellissima Villa Carlotta, la villa sulla Tremezzina che prende il nome da una principessa prussiana che ricevette la casa come regalo di nozze da sua madre. La vera attrazione della villa sono i suoi rigogliosi giardini: cedri secolari, sequoie, boschi di bambù e camelie che si estendono su 20 acri, cosparsi di terrazze, statue e fontane.

Villa Carlotta

Il Telegraph consiglia ai suoi lettori di visitarla nei mesi di aprile e maggio, quando i 150 diversi tipi di rododendri e azalee sono in fiore.

Dopo Villa Carlotta gli inglesi ricordano l’iconica Villa del Balbianello, la stessa villa espone una collezione di oggetti dell’imprenditore e viaggiatore inveterato Guido Monzino, che visse qui fino al 1988.

Il consiglio è quello di prendere il servizio di taxi boat dal Lido di Lenno e per il ritorno di fare una piacevole passeggiata di 25 minuti lungo un sentiero ombreggiato che conduce al villaggio sul lungolago.

Villa del Balbianello

Il Telegraph consiglia di attraversare il lago su una barca di mogano Riva artigianale per ammirare i paesi e le splendide ville sul lago che spesso non sono visibili dalla strada. Dal lago sono visibili anche le numerose case estive dei celebrities, tra cui Villa Oleandra del nostro George Clooney, che costellano la costa.

Un ulteriore consiglio è quello di fermarsi a Nesso sul lato orientale del lago, dove una ripida cascata si precipita attraverso una gola prima di precipitare nel lago.

A pochi passi a sud di Bellagio, gli inglesi consigliano di visitare Villa Melzi, una villa neoclassica del 19 ° secolo chiusa al pubblico, ma i suoi graziosi giardini, che ospitano azalee, rododendri, aceri e cedri, nonché un rilassante stagno giapponese con ninfee, si possono visitare.

Non può mancare una gita immersi nell’incantevole atmosfera di Bellagio tra esclusive boutique e i rinomati hotel.

“In estate, le sue stradine acciottolate scricchiolano sotto lo sforzo del numero di visitatori, sebbene rimanga affascinante e romantica come sempre, con la sua incantevole posizione a metà lago su un promontorio collinare dove si incontrano i due rami del lago. Passeggiare sul lungomare e guardare le barche che saltano avanti e indietro sull’acqua è puro Bellagio”.

Il Telegraph cita anche il borgo di Varenna con i suoi incantevoli colori pastello.

Non poteva di certo mancare anche una visita a Villa Olmo.

Villa Olmo

“La domenica tra maggio e ottobre, la passeggiata si estende fino a Villa del Grumello e Villa Sucota, passando per i rigogliosi giardini di tre ville sul lago. È una passeggiata piacevole e facile che può essere percorsa dalle famiglie, con una sezione accessibile anche agli utenti su sedia a rotelle”.

L’ultimo consiglio del Telegraph è quello di prendere un libro na delle micro-biblioteche sparse lungo il percorso e goditi una buona lettura circondato da paesaggi e viste mozzafiato.

Prendi un libro da una delle micro-biblioteche sparse lungo il percorso che va da Cernobbio a Brunate e rilassarsi con una buona lettura circondati da paesaggi e viste mozzafiato.