Green Pass obbligatorio per sciare: obbligo di tampone molecolare per chi non è vaccinato

Pubblicato il

La notizia che aspettavano tutti gli appassionati del mondo dello sci è finalmente arrivata.

È stato approvato dalla Camera il decreto Green Pass bis, che estende l’obbligo del certificato verde anche per l’utilizzo degli impianti di risalita nei comprensori sciistici.

Per avere l’ufficialità bisognerà aspettare il 5 ottobre quando dovrà pronunciarsi in merito il Senato. Per chi non è vaccinato ci sarà l’obbligo di tampone molecolare negativo che avrà una validità fino a 72 ore.

Sembra lontanissima l’ipotesi di passare un latro inverno senza la possibilità di praticare uno degli sport invernali più amati in Italia, ma non solo.

Non ci sarebbero nemmeno, secondo il nuovo decreto, delle limitazioni alla vendita degli skipass. Se ne deduce che la capienza dei comprensori sarà quindi del 100%, pur con la possibilità che la portata degli impianti possa essere ridotta all’80% nel caso di funivie, cabinovie e seggiovie. Su questi impianti sciistici sarà obbligatorio l’uso della mascherina.

Potrebbe interessarti

Auto contro il guardrail in via Oltrecolle: gravissima una donna

Incidente gravissimo oggi mercoledì 24 aprile in via Oltrecolle. Una donna alla guida della...

Como, beccato sul fatto il ‘topo d’auto’ che colpiva in città: arrestato

Dall’inizio dell’anno, sono stati registrati diversi episodi di furti avvenuti sulle auto in sosta...

Il Como sogna la Serie A: bookmaker impazziti

Il Como nel segno del cinque. Tante sono le vittorie consecutive e i gol...