Gli ultimi aggiornamenti dalla gara automobilistica sul Lario. Rally Trofeo Aci Como

0
1910

Pinzano (VW) consolida la leaadership tra i finalisti.
Alex Re (VW) comanda il Trofeo Aci Como
Gilardoni deve guardarsi dagli attacchi di Fontana (entrambi Hyundai)

COMO, 26 ottobre 2019 – Il 38. Rally Trofeo Aci Como vive il momento decisivo. Sia tra le WRC sia nelle sfide del Nazionale e tra i finalisti di Rally Cup Italia sono le prove conclusive ad essere chiamate ad emettere le ultime inappellabili sentenze. Gilardoni sta consolidando un rassicurante vantaggio su Corrado Fontana (entrambi con la Huyndai i20 WRC-team HMI): i due si danno battaglia con il 27enne pilota di Grandola che sta vivendo una giornata di grazia e di spettacolo.

PS.6 – ALPE GRANDE (km. 8,860) – Al primo passaggio in Valle d’Intelvi sono Alex e Felice Re a mettere in fila tutti, divisi tra di loro da soli 2”7. I due comaschi non ambiscono alla Rally Cup Italia, non sono finalisti: in questo ambito è Corrado Pinzano (Polo) di Biella a precedere Giuseppe Bergantino (Fabia). Bene, molto bene, tre comaschi inseriti nella top ten: si tratta di Marco Silva, Marco Roncoroni e Paolo Porro. In classifica generale Re jr. precede di 7”7 Re sr. Seguiti a loro volta da Pinzano (VW, a 9”8), Bergantino (a 17”6), Chentre (Vw Polo, a 20”8) e Rusce (Fabia a 21”). In questo tratto Chentre per 10” causa un problema all’acceleratore. Questo guaio tecnico gli sarà fatale per l’aggiudicazione della finale di Rally Cup Italia.

PS. 7 – GRANDOLA / 2 (km. 5.20) –Sul tratto piu’ breve del rally comasco, Elwis Chentre reagisce e riduce di poco lo svantaggio che lo separa dal leader, Corrado Pinzano: qui l’aostano vince con 1”5 sul comasco Alex Re e con 3”5 sul biellese Pinzano. Le posizioni non cambiano: il piemontese veleggia sempre al comando della gara tra i finalisti (precede Chentre di 7”5) mentre nell’asosluta del Trofeo Aci Como al vertice rimangono i due Re: il figlio Alex sta prevalendo sul papà Felice di 11”1. Tra le WRC Gilardoni trionfa a casa sua e scava altri 3”3 sul piu giovane dei Fontana e porta a 13”0 il vantaggio sul sette volte vincitore del rally comasco.

PS. 8 – CORRIDO /2 (km.13,700)– Tra le World Rally Car da 350 cavalli la lotta è serrata e Fontana jr. sa bene che deve attaccare sulla prova piu lunga ed insidiosa se vuole giocarsi le sue ultime carte: Corrado vince e dà spettacolo in Val Cavargna, rosicchia a Gilardoni 2”7 e riduce il suo svantaggio a 10”3 quando manca una sola prova al termine: è l’Alpe Grande.

Tra le R5 da 300 cavalli, Alex Re è esemplare: anche qui non concede spazio ai rivali e precede Pinzano di 1”6 e Chentre di 2”3. Tra coloro che stanno tentando rimonte spettacolari si evidenziano tre comaschi: sono Porro (Hyundai), Roncoroni (Fabia) e Ambrosoli (Citroen). Ad una prova dalla fine Re jr. è leader con 13”4 su Pinzano e 21”6 su Chentre.

PS. 9 – ALPE GRANDE (km.8,860)– Gilardoni non si scompone e si aggiudica anche l’ultima speciale in salita, la piu nota prova della Valle d’Intelvi. Kevin qui precede Fontana di 0”5 decimi e l’ultimo acuto gli permette di chiudere la gara con un 10”8 su Corrado. Terza WRC è la Ford di Paccagnella a 3’20”. Tra le vetture top di classe R5 l’acuto finale è di Chentre che stacca di 0”4 Alex Re e 3” l’appagato vincitore tra i finalisti, Corrado Pinzano.