Como si accende di Rosa per il Giro. Meno tre alla storica giornata con l’arrivo della gara

0
450

COMO SI ACCENDE DI ROSA PER IL GIRO

Como, 23 maggio 2019 – Sta per arrivare il giorno del Giro d’Italia, la corsa a tappe più dura del mondo. Como è pronta a vivere questo evento dopo 32 anni di attesa e per l’occasione si accende di rosa: domani, venerdì 24 maggio, dopo l’ultimo evento organizzato da Fondazione Alessandro Volta (il talk Etica e Solidarietà) in attesa dell’arrivo del giro d’Italia, il Tempio Voltiano sarà illuminato di rosa. Come la fontana di Camerlata, da ieri sera illuminata di rosa dal Comune, il Tempio rimarrà acceso nelle notti di venerdì e sabato.

All’evento organizzato da Fondazione Volta che precederà l’accensione (ore 18,30 allo Yacht Club, viale Puecher 11) saranno presenti Paolo Maldini, Claudio Chiappucci, Beppe Dossena, Paolo Savoldelli, Alberto Cova, Don Agostino Fasson e Maurizio Monego. Una sfilata di campioni, tutti brand ambassador di una città d’arte che ama e sa coniugare cultura, sport e turismo.

Terminare le iniziative di Fondazione Volta in modo solenne, accendendo di rosa il Tempio a noi più caro, è cosa particolarmente sentita e significativa. – riferisce Luca Levrini presidente di Fondazione Volta – In questo caso il rosa vuole essere luce che pone attenzione, luce che accoglie il giro ma anche porta sensibilità e tensione positiva alla nostra città ed ai suoi monumenti. Nelle manifestazioni che abbiamo svolto abbiamo affermato con forza la relazione tra cultura e ciclismo, affermazione che abbiamo sentito tangibile nel corso degli eventi. Lo sport, infatti, affonda le proprie radici nelle virtù più nobili della nostra quotidianità, virtù che abbiamo trasmesso con facilità, interesse e partecipazione ai ragazzi delle scuole medie di Como, a chi ha partecipato ai nostri dibattiti o alla proiezione di un film presso il cinema Gloria. Segni tangibili di una cultura che il giro d’Italia a Como ha permesso di diffondere e che oggi si concentrano nel rosa romantico di cui sarà impreziosito il Tempio di Volta”

Intanto proseguono gli eventi di avvicinamento alla tappa. Stasera, 23 maggio alle 20,30 allo Spazio Gloria (via Varesina 72, Como) è in programma una serata dedicata al mondo affascinante e poco conosciuto dei gregari, con sacrifici e sofferenze, spirito e dedizione, alla corsa ciclistica vissuta nella pancia del gruppo. Verrà proiettato Wonderful losers – a different world, del regista lituano Aruna Matelis, vincitore di numerosi premi internazionali, tra i quali il riconoscimento come miglior documentario al 33° Festival del Cinema di Varsavia. Fatica, dedizione, sacrificio, generosità, sofferenza di chi aiuta i campioni a vincere nel mondo del ciclismo professionistico vengono rappresentati attraverso il lavoro e la vocazione del gregario. 

Una figura fondamentale che, per natura e definizione, non gode delle luci della ribalta. La proiezione è organizzata da Como Verso Est, Fondazione Volta e AllianzBank con la media partnership di Etv. Nel corso della serata spazio anche a un dibattito condotto dal giornalista di Espansione Tv Andrea Bambace con il pubblico e con tre ospiti: il ciclista Davide Ballerini, lo chef – e cuoco della nazionale ciclistica – Davide Cantù Fabio Volontè, direttore sanitario della Croce Rossa di Como, che segue il Giro.

I biglietti (6€) sono disponibili all’indirizzo 23maggio.eventbrite.it o direttamente all’ingresso. Il ricavato sarà devoluto in beneficenza.

 

Domenica al Ghisallo, il Museo di Magreglio accoglierà dalle 12 alle 14,30 un reading di scrittori appassionati di ciclismo che presenteranno i propri libri attendendo il passaggio della corsa sul Passo. Sono attesi fra gli altri Mimma Caligaris, Mauro Colombo, Sergio Meda, Gianfranco Josti. La sera, alle ore 20,30 verrà inaugurata una nuova sezione del Museo dedicata alla storia della Polizia Stradale da 70 anni scorta del Giro.

Lunedì 27 maggio, nel giorno di riposo del Giro, non riposa la promozione del territorio e del made in Italy. La mattina dal Broletto di Como, dove è allestita la mostra Temporary Ghisallo Museum, alle ore 9,30 parte una piccola spedizione a due ruote, capitanata dalla direttrice del Museo del Ghisallo Carola Gentilini e dal presidente Ersaf Regione Lombardia Alessandro Fede Pellone che con alcuni amici del Museo in compagnia del tour operator Bike ‘n Wine, con le ebike di Cicli Pozzi, e con il mezzo della Carovana Pubblicitaria Oltrepò raggiungeranno il Museo per una degustazione di eccellenze del territorio. A questo momento “dedicato ai sensi” si aggiunge una esibizione unica:

Ore 14,30/15 – Dopo la degustazione Concerto omaggio a Fausto Coppi.  Il 27 maggio al Ghisallo si apre la Prima Stagione Concertistica del Museo del Ghisallo sotto la direzione artistica del M° Rossella Spinosa, con un evento di eccezione, ovvero un omaggio alla figura dell’indimenticabile Fausto Coppi.  Nel centenario della nascita del grande ciclista, infatti, il Museo del Ghisallo ha realizzato – raccogliendo tra i materiali del proprio archivio – una testimonianza unica del percorso di vita, umano e professionale di Fausto Coppi, realizzandone un montaggio degno di riecheggiare le grandi pellicole del cinema muto. L’accompagnamento musicale è stato realizzato da Rossella Spinosa, direttrice della Stagione del Museo, compositrice annoverata tra i massimi esperti a livello internazionale nell’ambito della sonorizzazione del cinema muto. La compositrice presenta così il lavoro realizzato per il Museo del Ghisallo e in prima esecuzione al Museo.