Amazon Prime, cominciano le riprese sul lago di Como della serie Tv americana

Pubblicato il

Da domani 25 ottobre 2022 cominceranno le riprese sul lago di Como per una serie tv americana che verrà trasmessa sulla nota piattaforma Amazon Prime. Sono varie le location scelte per girare la puntata comasca e si comincerà con Lenno. Il genere della serie e d’azione e quindi potrebbero anche essere inscenati degli inseguimenti sul lungolago. La trama è ispirata al famoso film Mr. & Mrs. Smith (2005) con Brad Pitt e Angelina Jolie. Dopo Lenno sarà la volta di Argegno e alcune scene saranno girate anche sulla statale Regina. 280 sono le persone della produzione (escluse le comparse locali che sono state reclutate tramite dei provini a Como). Entusiasta il sindaco di Tremezzina che in un post ha spiegato come il cinema aiuterà le famiglie in difficoltà.

Le parole del sindaco Mauro Guerra

“Abbiamo deciso che le risorse rivenienti dall’affitto degli immobili, dalla occupazione di spazi pubblici, per la produzione cinematografica in corso, con l’aggiunta di ulteriori risorse che siamo impegnati a trovare nel bilancio comunale, saranno destinate a un piano di aiuto alle famiglie della Tremezzina più esposte a rischio e difficoltà nel fronteggiare il rincaro dei costi dell’energia e l’inflazione.
Nei giorni scorsi, grazie ad Ettore Felli, sono girate belle immagini amatoriali sulle riprese del film “Una vita difficile” nella piazza e sul lungolago di Lenno. La stessa piazza, insieme ad altri nostri luoghi, tornerà nei prossimi giorni ad essere protagonista delle riprese e del racconto di una nuova storia.
Da tempo, e in modo crescente negli ultimi anni, la bellezza e le caratteristiche particolari del lago di Como e delle nostre zone, attirano produzioni cinematografiche, serie televisive, documentari.

Un riconoscimento per il territorio

Si tratta per il nostro territorio di un riconoscimento del suo fascino e della varietà delle sue bellezze, della sua capacità di accoglienza, e, insieme, di una sua nuova e continua promozione nel mondo dell’intrattenimento, della comunicazione e dell’arte.
Non è questa la sede per riprendere una discussione che abbiamo in corso, e che è decisiva per il nostro futuro, sull’equilibrio indispensabile, virtuoso e sostenibile, da costruire tra sviluppo turistico, frequentazione dal mondo e vita e vitalità della nostra comunità.
La produzione in corso in queste settimane, e che ci accompagnerà sino a fine novembre, arriva dopo che abbiamo dimostrato negli scorsi anni capacità di ospitalità, accoglienza, servizi ( da House of Gucci, a Succession, Dolce e Gabbana, ecc.).
E’ una grande produzione, che impegna centinaia di persone, e che, tra l’altro, prolunga attività ricettive, di ristorazione e commercio oltre la stretta stagione turistica, in una fase segnata da grandi difficoltà.
E’ una produzione impegnativa, che ha un impatto sul nostro territorio, per le necessità di occupazione spazi, di organizzazione, di momenti riservati alle riprese in certe zone.
La prossima settimana si girerà per tre giorni, dal mercoledì, in Piazza XI Febbraio a Lenno e la piazza sarà quindi chiusa, dal martedì pomeriggio dopo il mercato per l’allestimento.
Poi riprese saranno effettuate ad Azzano e Ossuccio, come ad Argegno.
Alla produzione abbiamo affittato per diverse settimane gli ex palazzi scolastici di Tremezzo e Lenno, per collocare uffici e spazi tecnici, oltre ad aree parcheggio e, per qualche giorno, il centro sportivo di Lenno.
Soprattutto a Lenno sono occupate alcune aree parcheggio.

Un aiuto alle famiglie della Tremezzina

Per aiutare a rendere sostenibile l’afflusso nei giorni di mercato, a partire da quello del 25 ottobre e sino a fine produzione attiveremo un servizio navetta gratuito che la mattina farà in circolarità il percorso Viano, Municipio di Tremezzo, Bolvedro, Piazza Azzano, Cappella s.Antonio, Lenno mercato, Lenno Era, Ossuccio rotonda scuole, S.Agata e ritorno.
Daremo sui canali di comunicazione del Comune informazioni specifiche su questo.
Questa produzione arriva in una fase particolarmente difficile, nella quale la guerra, i costi di energia e materie prime, l’inflazione, colpiscono pesantemente famiglie e imprese, e siamo esposti a drammatiche ricadute sociali. Come abbiamo fatto durante la pandemia, con stanziamenti importanti di risorse del bilancio comunale a sostegno delle famiglie piu’ in difficoltà e delle attività economiche, intendiamo attivare interventi di sostegno anche in questa fase.
Per questo abbiamo deciso che le risorse rivenienti dall’affitto degli immobili, dalla occupazione di spazi pubblici, per la produzione cinematografica in corso, con l’aggiunta di ulteriori risorse che siamo impegnati a trovare nel bilancio comunale, saranno destinate a un piano di aiuto alle famiglie della Tremezzina più esposte a rischio e difficoltà nel fronteggiare il rincaro dei costi dell’energia e l’inflazione.
Il cinema, le produzioni televisive e per le piattaforme sono miscele e occasioni diverse di intrattenimento, arte, cultura, bellezza. Possono essere promozione e valorizzazione di un territorio. Sono anche economia, lavoro, per chi produce e per chi ospita, e, in un momento così difficile, possono anche essere, se si vuole come noi vogliamo, un contributo a sostenere le fasce piu’ deboli ed esposte di una comunità.”

Potrebbe interessarti

È nata l’Accademia de la Cazoeula (o Casoeula)

Con delibera dello scorso lunedì 20 maggio, il Consiglio di Amministrazione dell'Associazione Cazoeula (che...

Como, tenta di rubare le MTB dal portabici di un’auto straniera, scoperto e arrestato

La Polizia di Stato, ieri sera, ha arrestato per tentato furto aggravato un 25enne...

Blitz dei carabinieri nei boschi della droga: sequestro di cocaina e 3 arresti

I carabinieri  di Cermenate hanno svolto un servizio straordinario per il contrasto al fenomeno...