Volley A2M: Siena si riscopre grande contro un Pool Libertas non al top

Pubblicato il

La prima partita del 2021 al PalaFrancescucci va alla Emma Villas Aubay Siena, che ha disputato una partita concreta contro un Pool Libertas Cantù per la prima volta a ranghi completi dopo la partita del 17 novembre a Reggio Emilia contro la Conad.
Coach Matteo Battocchio recupera in extremis Luca Butti come libero, mentre schiera in regia Robert Viiber, con Matheus Motzo opposto, Matteo Bertoli e Romolo Mariano schiacciatori ma non al top della forma, Dario Monguzzi e Federico Mazza centrali. Coach Alessandro Spanakis risponde con Marco Fabroni al palleggio, Yuri Romanò opposto, Dore Della Lunga e Igor Yudin in banda, Rocco Barone e Matteo Zamagni centrali, e Pasquale Fusco libero.

La Emma Villas Aubay parte subito forte, trascinata da Yudin e Romanò, tanto da costringere Coach Battocchio a fermare il gioco (4-9). Il Pool Libertas approfitta di un errore degli avversari per tornare sotto (9-11), ma è sempre l’opposto mancino di Siena a ricacciare indietro gli avversari (9-13). Cantù alza il muro con Bertoli e Viiber e si riporta a -1 (12-13). Si lotta palla su palla, ma un paio di errori dei canturini lanciano i senesi, costringendo Coach Battocchio a chiamare il suo secondo time-out (16-20). Il muro degli ospiti stoppa gli attaccanti di casa, e un attacco di Yudin nell’angolo consegna il parziale ai suoi (20-25).

Il secondo set inizia con tanti errori, sia da una parte che dall’altra, soprattutto in battuta. Un attacco fuori di Bertoli permette alla Emma Villas Aubay di andare +2 (7-9), ma il Pool Libertas non molla e resta attaccato nel punteggio. Bertoli mura Romanò ed è parità a quota 13. Yudin si carica la squadra sulle spalle, e costringe Coach Battocchio a fermare il gioco (15-18). Al rientro in campo un errore in ricostruzione costringe il coach canturino a chiamare il suo secondo time-out in breve tempo (15-20). Nel finale Cantù torna sotto (22-24), ma un attacco di Della Lunga consegna il parziale ai suoi (22-25).

Nel terzo set il Pool Libertas prova a scappare con Viiber (4-1), ma la Emma Villas Aubay con un muro di Yudin su Motzo e una pipe di Della Lunga pareggia e sorpassa (7-8). Motzo risponde palla su palla, ed è di nuovo vantaggio interno, seppur minimo (11-10). Un ace di Romanò ed è doppio vantaggio esterno (12-14). Il momento è decisivo: Siena difende il vantaggio acquisito dagli assalti di Cantù, allunga con Romanò, e chiude con un ace di Fantauzzo (19-25).

Queste le parole di Coach Battocchio a fine partita: “E’ arrivata una sconfitta contro una squadra più forte di noi. Siena ha giocato molto bene nel muro-difesa, è riuscita a ricevere molto bene, un po’ per demerito nostro e un po’ per merito loro, ed è complicato poi riuscire a fare punto dato che con un palleggiatore come Fabroni è difficile leggere il loro gioco. Non mi sento di dire niente ai ragazzi: abbiamo bisogno di tempo, e sappiamo perfettamente che fino a febbraio le cose sono così. Dobbiamo avere molta pazienza, ma dobbiamo anche tenere conto del fatto che oggi siamo stati difesi da una squadra molto più forte di noi, e costruita per vincere il campionato. Bisogna avere anche l’umiltà e la coscienza di quelli che sono i valori in campo”.

Potrebbe interessarti

Fino a quando il Como giocherà nello stadio del Verona

Trovata la soluzione per le partite in Serie A del Como: la squadra giocherà...

Adrea Spataro e Omar Piras hanno vinto il Rally della Valle Intelvi

Due zampate decise ad inizio gara e il resto ad osservare con molta attenzione...

16° Rally della Valle D’Intelvi, la prima giornata tra tempo incerto e acquazzoni

Andrea Spataro e Omar Piras (in copertina foto di Enrico Selva) concludono in testa...