Volley A2M: quarto tie-break consecutivo per il Pool Libertas, ma vince Ortona al PalaFrancescucci

Pubblicato il

Quarto tie-break consecutivo per il Pool Libertas Cantù. La Sieco Service Ortona ribalta il 2-0 iniziale imponendosi al tie-break. Ottima prova da parte di tutti e tre gli schiacciatori canturini, ben oltre i 20 punti ciascuno e con percentuali alte.

Coach Matteo Battocchio schiera Robert Viiber in regia, Matheus Motzo opposto, Matteo Bertoli e Romolo Mariano schiacciatori, Dario Monguzzi e Federico Mazza al centro, e Luca Butti libero. Coach Nunzio Lanci Deve rinunciare a Diego Cantagalli, quindi spazio a Dario Carelli come opposto, con Matteo Pedron al palleggio, Felice Sette e Michele Marinelli in banda, Michael Menicali e Michele Simoni al centro, ed Alessandro Toscani libero.

Nel primo set il Pool Libertas prova a scappare subito guidata dal suo capitano (5-2). Cantù è attenta in tutte le fasi di gioco, e un attacco out di Carelli convince Coach Lanci a fermare il gioco (11-6). Al rientro in campo l’inerzia del gioco non cambia, e il Coach abruzzese chiama anche il suo secondo time-out in poco tempo (14-7). Questa volta l’interruzione sembra giovare ad Ortona, che piano piano torna sotto (18-14). Pedron mura a uno Bertoli, e il divario tra le squadre è ai minimi termine (21-18). Uno scatenato Monguzzi (6 punti nel parziale) e una contestata invasione di Carelli riportano il distacco tra le squadre dove era prima (25-18). Un muro a uno di Mariano su Carelli consegna il parziale ai suoi (25-19).

Nel secondo set il Pool Libertas parte subito a razzo, con Mariano sugli scudi. In un attimo è 8-3, con Coach Lanci a fermare il gioco. La Sieco Service prova a reagire, ma Motzo ricaccia indietro i tentativi di rimonta (12-6). Cantù gioca bene, l’ingresso di Shavrak per Carelli non sembra scuotere gli abruzzesi, e Coach Lanci chiama il suo secondo time-out (19-13). Al rientro in campo la marcia dei canturini continua, Sette suona la carica, Ortona rosicchia qualche punto, e Coach Battocchio vuole parlarci su (23-19). Al rientro in campo Sette continua a martellare dai nove metri, ma il recupero non riesce. Una battuta out di Fabi consegna il set ai padroni di casa (25-21).

Il terzo set inizia con le squadre che lottano palla su palla e punteggio in perfetto equilibrio. Il primo strappo arriva con il muro di Menicali su Monguzzi, con Coach Battocchio che ferma il gioco (11-13). Un attacco di Marinelli confermato out dal videocheck, e il Pool Libertas torna sotto (13-14). Il cambiopalla della Sieco Service funziona alla perfezione, Carelli mura Bertoli, e Coach Battocchio vuole parlarci su (16-19). I canturini si scuotono, e Bertoli mette a terra la palla della parità a quota 19. Altro strappo di Ortona, con due ace consecutivi di Sette (19-23), e questa volta è quello decisivo. Chiude un errore in costruzione dei padroni di casa (20-25).

Nel quarto set la Sieco Service parte subito a razzo, e in un attimo è 2-7, con Coach Battocchio che ferma tutto. Al rientro in campo il Pool Libertas sembra scuotersi (5-8), ma Marinelli ricaccia indietro gli avversari (6-11). Motzo riporta sotto i suoi (10-13), ma un attacco out di Bertoli riporta il vantaggio esterno a +5 (10-15). Un ace di Mazza permette ai canturini di rosicchiare lo svantaggio (16-19), ma uno scatenato Sette ricaccia indietro i tentativi di rimonta. Cantù non molla, e un attacco di Mariano pare riaprire il parziale (20-21). Nel finale gli ortonesi ci credono di più, un attacco di Carelli manda il match al tie-break (22-25).

Ad inizio quinto set uno scatenato Motzo con due ace consecutivi lancia i suoi 5-2, con Coach Lanci che ferma il gioco. Al rientro in campo la Sieco Service rimette il punteggio in parità a quota 5 con Marinelli. È sempre l’opposto sardo a mettere a terra i due attacchi del nuovo doppio vantaggio canturino (7-5). Si lotta palla su palla, ma un attacco out di Motzo rimette il punteggio in parità a quota 10. Sette continua a martellare ribaltando la situazione, Coach Battocchio chiama due time-out in poco tempo, ma Carelli mette a terra la parallela che consegna set e match ai suoi (13-15).

Queste le parole di Coach Battocchio a fine partita: “Secondo me non c’è stato un vero e proprio calo da parte nostra alla fine del secondo set. C’è stato un giocatore avversario che è andato in battuta e ha fatto sfracelli. Quindi quando si perdono set di pochi punti, e con queste modalità è più merito dei nostri avversari che demerito nostro. Certo, noi siamo andati un po’ in difficoltà per questo, abbiamo sbagliato qualcosa, ma penso che abbiamo fatto bene in muro-difesa. Sono sincero: non è un calo prestativo da parte nostra, sono saliti molto loro e abbiamo perso di pochi punti ciascun set: insomma, abbiamo un po’ sbagliato a trovare le contromisure nei momenti chiave”.

Potrebbe interessarti

Adrea Spataro e Omar Piras hanno vinto il Rally della Valle Intelvi

Due zampate decise ad inizio gara e il resto ad osservare con molta attenzione...

16° Rally della Valle D’Intelvi, la prima giornata tra tempo incerto e acquazzoni

Andrea Spataro e Omar Piras (in copertina foto di Enrico Selva) concludono in testa...

Conto alla rovescia per il Rally della Valle Intelvi

Il conto alla rovescia per il secondo appuntamento del Lakes Rally Trophy è cominciato....