Volley A2M: Il Pool Libertas sfiora il tris di vittorie in casa, la BCC passa solo al tie-break

0
495
Cantù - Castellana Grotte Photo credit: Patrizia Tettamanti

Sfugge per poco la terza vittoria consecutiva in casa al Pool Libertas Cantù. Dopo cinque set e oltre due ore di partita, sono i pugliesi della BCC Castellana Grotte a portare a casa i due punti. I canturini vincono i primi due set, poi cresce la squadra di Coach Gulinelli, e completa la rimonta.

Coach Matteo Battocchio schiera Robert Viiber in regia, Matheus Motzo opposto, Matteo Bertoli e Romolo Mariano schiacciatori, Dario Monguzzi e Federico Mazza centrali, e Luca Butti libero. Coach Flavio Gulinelli risponde con Fernando Gabriel Garnica al palleggio, Roberto Cazzaniga opposto, Mattia Rosso e Giuseppe Ottaviani in banda, Alex Erati e Stefano Patriarca al centro, e Saverio De Santis libero.

Nel primo set il Pool Libertas prova a scappare subito con Motzo (5-3), ma Erati rimette il punteggio in parità a quota 6. I canturini esprimono un buon gioco, e con il turno al servizio di Viiber riescono a mettere a segno un parziale di 4-0 (13-8). La BCC non molla, ma un muro di Mazza su Erati sancisce il +6 interno (18-12). L’eterno Cazzaniga tiene a galla i suoi e prova a farli rientrare, ma uno scatenato Motzo (8 punti nel parziale) rimette le distanze al loro posto. Cantù tiene bene il cambiopalla, e chiude con un muro di Mazza su Rosso (25-19).

Il secondo set inizia con le squadre in equilibrio, fino al parziale di 4-0 che costringe Coach Gulinelli a fermare il gioco (8-4). Al rientro in campo la BCC prova a tornare sotto con Ottaviani e Cazzaniga (8-6), ma Cantù risponde colpo su colpo. I pugliesi, però, non si disuniscono, e, aiutati da un errore in attacco di Bertoli, rimettono il punteggio in parità a quota 12, con Coach Battocchio a chiamare time-out. Si lotta palla su palla, e due attacchi di Motzo danno nuovamente il doppio vantaggio ai padroni di casa (17-15). Due errori consecutivi di Ottaviani, e Coach Gulinelli vuole parlarci su (20-17). Al rientro in campo il turno al servizio di Viiber continua, e termina solo dopo aver chiuso il parziale di 6-0 che sarà decisivo. Un errore in battuta di Patriarca e anche il secondo set va a Cantù (25-18).

Dal terzo set è un’altra BCC. Guidata dai suoi schiacciatori, in un attimo va 2-5. Un attacco out di Mariano, e Coach Battocchio ferma il gioco (4-8). Al rientro in campo il turno al servizio di Motzo è letale per la ricezione pugliese, e permette al Pool Libertas di tornare sotto (7-8). Un muro di Patriarca su Motzo rilancia Castellana Grotte (8-11). Il turno al servizio di Viiber, condito anche da un ace, rimette il punteggio in parità a quota 12, con Coach Gulinelli a chiamare time-out. Aiutata dagli errori avversari, Cantù prova a scappare (15-13), ma Cazzaniga ribalta di nuovo la situazione, costringendo Coach Battocchio a fermare tutto (16-18). Al rientro in campo Motzo e Bertoli rimettono la situazione in parità a quota 19. Finale di fuoco: Patriarca mura Bertoli (20-22), Bertoli ricambia murando Ottaviani (22 pari), e Coach Gulinelli vuole parlarci su. Il videocheck conferma l’invasione di Motzo, Bertoli mette a terra la parallela, e si va ai vantaggi. Chiude Cazzaniga alla prima occasione (24-26).

Cantù – Castellana Grotte Photo credit: Patrizia Tettamanti

Il quarto set inizia sulla falsariga del precedente, con la BCC che scappa (2-5), e il Pool Libertas che lotta palla su palla per recuperare. Il cambiopalla dei pugliesi funziona alla perfezione, ma un attacco di Cazzaniga confermato out dal videocheck riduce il vantaggio ai minimi termini (14-15). Un ace di Viiber ed è parità a quota 17. Motzo la mette a terra ed è sorpasso Cantù, con Coach Gulinelli che ferma il gioco (20-19). Si lotta punto a punto, fino al muro di Ottaviani su Motzo che sancisce il vantaggio esterno (22-23). Bertoli risponde ad Ottaviani, e si va di nuovo ai vantaggi. Un muro di Patriarca su Bertoli manda il match al tie-break (25-27).

A inizio quinto set è la BCC a scappare subito, con Coach Battocchio a fermare il gioco (1-4). E’ già lo strappo decisivo. Il cambiopalla di Castellana Grotte funziona alla perfezione, i pugliesi non solo riescono a resistere ai tentativi di rimonta canturini, ma allungano. Chiude un attacco di Patriarca (7-15).

Queste le parole di Coach Battocchio a fine partita: “Credo che nel terzo set abbiamo fatto molto bene, nonostante gli 11 errori punto fatti da noi, ma con una squadra come la BCC non ti puoi permettere di sbagliare così tanto. Specialmente, poi, in una situazione emotiva come quella che stavamo vivendo, e quando una squadra come Castellana Grotte rientra in partita poi si fa dura. Abbiamo perso ai vantaggi sia il terzo che il quarto set: ma a maggior ragione, sono due imprecisioni che fanno la differenza. Non va bene, ma non posso rimproverare niente ai ragazzi: hanno provato a vincere la partita fino alla fine. Purtroppo non abbiamo sfruttato l’occasione di chiudere nel terzo set, poi sono stati molto bravi i nostri avversari a vincerla giocando molto bene a muro. Moti meriti loro, qualche demerito nostro”.