Villa d’Este, inaugurata la Greenhouse: un salotto in vetro affacciato sul lago di Como

Pubblicato il

Un salotto affacciato sul lago aperto dalla mattina fino a sera, un’atmosfera incantata: questa è la Greenhouse di Villa d’Este.

Nella magica cornice di Cernobbio continuano i festeggiamenti per le 150 stagioni di Villa d’Este, icona di bellezza ed eleganza e simbolo del Lago di Como.
Aperto in via straordinaria, fino al 3 gennaio 2023, l’hotel ha ufficialmente iniziato il periodo di Natale con la cerimonia di accensione delle luci. Questo nella cornice magica creata dalle meravigliose decorazioni e dagli addobbi floreali che sono stati curati da Vincenzo Dascanio, uno dei massimi esperti italiani di flower design.

Un’atmosfera è sfavillante e magica ovunque: dalle camere alla hall, dal ristorante all’iconico mosaico, impreziosito da centinaia di led a cascata per garantire un colpo d’occhio mozzafiato.

La Greenhouse

In quella occasione è stata inaugurata anche la Greenhouse, un elegante salotto all’esterno affacciato sul lago, a pochi passi dalla Veranda – lo storico ristorante di Villa d’Este.

La struttura, realizzata interamente in vetro e dal design contemporaneo, ha creato una zona calda e festosa in grado di accogliere gli ospiti proprio come a casa: divani in velluto, arredamenti tartan, candele natalizie, ma soprattutto ghirlande e luci a incorniciare i due scenografici camini a impreziosire l’ambiente. Ogni minimo dettaglio è curato da Vincenzo Dascanio.

Questo spazio esclusivo è aperto già dal mattino per coloro che

desiderano bere un caffè in tranquillità e, durante il giorno, gustare degli snack o un light lunch: dal caviale alle ostriche, passando per un intramontabile Club Sandwich.
Dal pomeriggio, immancabile l’appuntamento con l’Afternoon Tea di Villa d’Este: un viaggioalla scoperta della millenaria storia del the, tra i profumi della Cina e gli aromi dell’India, passando tra le note inconfondibili del Giappone e le atmosfere fumée del Sudafrica. Tutti i giorni dalle ore 17.00 è infatti possibile concedersi una pausa assaporando le migliori selezioni di the e tisane, accompagnate da sandwiches e vol-au-vent, oppure scones o una fetta di torta.

Per i più audaci, una proposta speciale che vede in abbinamento i the più raffinati alle etichette di champagne più pregiate.

La sera: zona lounge

Con l’arrivo della sera, la Greenhouse si trasforma in una zona lounge per rilassarsi e bere un cocktail prima di cena oppure godersi un po’ di musica dal vivo. I mixology barman sono pronti a consigliare ogni ospite e preparare i Signature Cocktails di Villa d’Este, cinque in totale e legati alla storia della Villa e alle personalità che hanno contribuito a fare di questo nome una vera leggenda.

L’ultimo è il “1873”, anno da cui la villa è un hotel di lusso. Grappa aromatizzata in casa ai mirtilli l’ingrediente principale. Questo per ricordare quella bevuta dal gruppo di uomini d’affari milanesi per siglare l’accordo, in aggiunta a Chartreuse Jaune, orzata e acido citrico.

Potrebbe interessarti

Trovato privo di vita l’uomo inghiottito dalla roggia a Cantù

Trovato senza vita il copo dell'uomo inghiottito dalla roggia a Cantù. La tragedia ieri...

Lago di Como, evasi canoni demaniali per oltre 248.000 euro

I militari della Guardia di Finanza hanno svolto un controllo su un’area demaniale sulle...

Maltempo e alluvioni in Lombardia: 790 interventi dei Vigili del Fuoco. Le previsioni

Lombardia sott'acqua. La provincia di Como ha visto 90 interventi legati al maltempo nella...