Villa Bernasconi, domani ultimo appuntamento con “La Grande Musica di Cernobbio”

0
1823
Cernobbio Villa Bernasconi allestimento mostra

Prosegue lunedì 27 luglio la rassegna La Grande Musica di Cernobbio – V Edizione con l’ultimo dei tre concerti in Villa Bernasconi organizzati da Fondazione La Società dei Concerti in collaborazione con il Comune di Cernobbio.

Ecco il programma della serata:

Lunedì 27 luglio, ore 21, nello scenario della sala da pranzo di Villa Bernasconi, concerto del Trio Kaufman con musiche di Beethoven e Dvoràk.

Biglietti a 10 euro con prenotazione obbligatoria a angela@soconcerti.it | 02 66984134.

Sempre lunedì 27 luglio, i ladri di storie in visita al Museo di Villa Bernasconi potranno rubare splendide melodie e arricchire la loro esperienza: durante le visite delle 15.30-16.00-16.30, infatti, compreso nel biglietto di ingresso, sarà possibile assistere alla performance di una pianistache suonerà il pianoforte a coda Pleyel situato nella sala da pranzo. Un’occasione da non perdere!

Inoltre, tutti i week end (sabato e domenica) si terranno delle visite guidate a Villa Erba a cura dell’Associazione Mondo Turistico: i possessori del biglietto per Villa Bernasconi potranno usufruire del biglietto ridotto (8 euro invece di 10) per la visita guidata a Villa Erba. Per prenotazioni: Fiorella 348.5114649

Fino al 20 settembre, inoltre, il museo di Villa Bernasconi sarà arricchito da “Fiori narrati”, un’esposizione di opere di alcuni fra i più noti pittori e illustratori a cavallo fra Otto e Novecento, per i quali la bellezza femminile e quella della natura non erano intese solo come pura decorazione, ma interpretavano il sogno di un universo di eleganza e armonia da ricercare fra le mura domestiche.

Tra le opere esposte si segnala in particolare la grande e rara litografia su tela di Alphonse Mucha (1860-1939) intitolata “Les fleurs”, realizzata per Home Decor nel 1894 e proveniente dalla collezione della Fondazione Arte Nova. Un’opera realizzata da Mucha all’inizio della sua carriera di illustratore, con uno stile ancora distante dai poster che lo hanno reso celebre. Dialogano con quest’opera tre litografie su carta, di una serie di quattro, del 1898, sempre di Mucha, che rappresentano donne con fiori: il garofano, l’iris e la rosa.

L’esposizione “Fiori narrati” è a cura di Elena Franco, direttore artistico di FAN – Fondazione Arte Nova.