Vigile elettronico a Como, partenza da incubo: quasi 800 multe in tre giorni

0
767

L’avvio è stato decisamente choc. Nessuno si poteva aspettare così tante infrazioni. Lo ha confermato oggi il comandante della polizia locale di Como Donatello Ghezzo alla presentazione del piano di intervento straordinario per il Natale sulle strade cittadine, al collasso lo scorso fine settimana. Ebbene si, il vigile elettronico collocato all’ingresso della Ztl di Como – che rileva numeri di targhe in entrata ed uscita – ha sanzionato qualcosa come 782 autovetture. Irregolarmente entrate nella zona dove per avere l’accesso si deve avere un pass rilasciato da comune e comando polizia locale. 782 sanzioni nei primi tre giorni di avvio dei controlli, il 3,4 e 5 di dicembre scorsi.

I controlli andranno avanti ancora per le prossime settimane. La sensazione è che a finire sotto l’occhio inflessibile del vigile elettronico possano essere ancora molti sbadati. Tra i multti, va detto, anche diversi stranieri ed auto con targhe da fuori provincia. Dal 3 dicembre tutto il centro di Como è controllato con il vigile automatico che rileva presenze ed orario di uscita dei vari mezzi.