Verdi legge Verdi: al Sociale lo spettacolo promosso dalla Regione

0
544

VERDI LEGGE VERDI
Spettacolo gratuito offerto da
 Regione Lombardia

due le recite alla Sala Bianca del Teatro Sociale di Como

il 16 febbraio alle 10.30 e alle 20.30

Verdi legge Verdi , l’attore Massimiliano Finazzer Flory

Regione Lombardia vuole promuovere l’Anno della Cultura in Lombardia nei luoghi d’arte con teatro, musica, letteratura e costumi, offrendo alle città lo spettacolo “VERDI legge VERDI”.

Questo progetto diretto e interpretato da Massimiliano Finazzer Flory per la prima volta unisce l’intrattenimento con l’educazione, promuovendo sul territorio i luoghi della formazione musicale offrendo una partecipazione gratuita attraverso lo spettacolo all’arte del teatro.

In una tournée regionale che a partire dal 27 gennaio coinvolgerà 12 città lombarde, lo spettacolo farà tappa alla Sala Bianca del Teatro Sociale di Como venerdì 16 febbraio con due recite (ore 10.30 e 20.30) ad ingresso libero.

La recita delle ore 10.30 sarà riservata alle scuole, con prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento posti, per un massimo di 50 posti a scuola.

La recita delle ore 20.30 è ad INGRESSO LIBERO con ritiro obbligatorio del biglietto d’entrata presso la biglietteria del teatro a partire da sabato 10 febbraio per un massimo di 2 biglietti a persona.

un’altra immagine dello spettacolo

SALA BIANCA DEL TEATRO SOCIALE DI COMO

venerdì, 16 febbraio – ore 10.30 recita scolastica

venerdì, 16 febbraio – ore 20.30 recita aperta al pubblico

 

VERDI legge VERDI

 

di e con Massimiliano Finazzer Flory

 

Pianoforte Yuna Saito

 

in collaborazione con

Regione Lombardia

Accademia del Teatro alla Scala

e con il patrocinio di

Casa di Riposo Giuseppe Verdi di Milano

Un’opera d’eccezione, la piéce,  scritta e interpretata del regista, attore e drammaturgo Massimiliano Finazzer Flory, ha avuto il suo debutto di fronte ad un pubblico internazionale al Teatro Farnese di Parma in occasione del centesimo anniversario di Acqua di Parma (maggio 2016).

In questo nuovo lavoro Massimiliano Finazzer Flory offre una chiave interpretativa originale. Sceglie di esplorare la biografia di Giuseppe Verdi dando voce allo stesso compositore con una selezione di lettere originali dedicate all’Italia, alla musica, alla politica, all’arte, e tre passioni di Verdi: Dante, Manzoni e Shakespeare.

Finazzer Flory, dunque, diventa voce e volto del compositore assumendone le sembianze ma al tempo stesso giocando sull’immaginario incontro tra il Verdi di oggi e il Verdi del passato.

 

 

 

INGRESSO LIBERO