Vaccini e Covid, una sfida tra scienza e etica sociale: l’Università dell’Insubria apre il confronto

Pubblicato il

«I vaccini, una sfida tra scienza e etica sociale»: di stretta attualità il tema affrontato nell’incontro pubblico online proposto dal Dipartimento di Biotecnologie e scienze della vita dell’Università dell’Insubria mercoledì 16 dicembre alle ore 18. Il webinar è pensato per informare in modo serio e scientifico ma con un approccio semplice, affinché possa essere seguito e compreso da tutti e, in questo periodo di emergenza sanitaria, possa rispondere alle domande e ai dubbi del pubblico anche sul vaccino Covid.

Spiegano le docenti Elena Bossi e Candida Vannini, ideatrici e coordinatrici dell’iniziativa: «Il 2020 ancora non è giunto al termine, ma già sappiamo che passerà alla storia come annus horribilis. La realizzazione dei primi vaccini contro il virus SARS-CoV-2 potrebbe rappresentare l’agognata luce in fondo al tunnel; eppure, la vaccinazione di comunità è minata alle radici da dubbi che coinvolgono il mondo occidentale. In questa prospettiva vogliamo sottolineare l’importanza dei vaccini le procedure che ne assicurano la sicurezza, nonché il ruolo fondamentale delle biotecnologie e delle scienze biologiche nei diversi ambiti della lotta al Covid. Verranno inoltre illustrati gli aspetti etici e sociali alla base della sperimentazione e della distribuzione del prodotto finito».

«Il webinar – aggiunge il direttore del Dbsv Luigi Valdatta – vuole fare luce sul formidabile lavoro di ricerca, di controllo e di verifica che sta dietro all’approvazione di un vaccino, fornendo a tutti gli strumenti di conoscenza utili per poter valutare e avere una opinione fondata sull’argomento. In questo l’università svolge un ruolo importante: non è solo un luogo di scienza, ma mette a disposizione le sue competenze a supporto delle richieste della società».

L’incontro si apre con i saluti e l’introduzione di Luigi Valdatta, Elena Bossi e Candida Vannini e prosegue con brevi interventi su temi specifici, quasi tutti trattati da professori dell’Insubria. Nell’ordine, si parla di: «Come funzionano i vaccini» con Lorenzo Mortara; «Nuove armi contro vecchie e nuove malattie: progettare un vaccino» con Luciano Piubelli; «Vaccini – Dalla ricerca alla registrazione» con Maria Grazia Pizza (GSK-vaccini Siena); «I numeri delle sperimentazioni cliniche sui vaccini» con Antonietta Mira; «Riflessione etica sui vaccini» con Mario Picozzi.

Al termine spazio al pubblico per domande, che possono essere inviate anche sulla chat di Microsoft Teams già dal giorno precedente all’evento.

Il link per partecipare sarà pubblicato su questa pagina:
www.uninsubria.it/sfida-vaccini

Potrebbe interessarti

Carnevale di Cantù, salta anche la sfilata del 25 febbraio: come avere il rimborso

Un altro scherzo del maltempo e purtroppo la finale del Carnevale di Cantù prevista...

Incidente nella notte a Fenegrò, auto fuori strada ribaltata: paura per 3 giovani

Grande spavento questa notte alle 3.20 a Fenegrò in via Biella. Un'auto con a...

Forza il posto di blocco con una Mercedes svizzera: in auto armi rubate (e non solo)

Nel corso del pomeriggio di ieri 22 febbraio la Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri...