Una raccolta fondi per far nascere il Museo Volta. Tutto quello che c’è da sapere sul progetto

0
794
Colibrì

E se vi dicessimo che presto potrebbe nascere un vero e proprio Museo Volta?!

È partita la raccolta fondi organizzata da un team di docenti, ex alunni, professionisti e ricercatori in collaborazione con Fondazione Comasca.

Lavorando con l’Università di Torino, il gruppo si propone di recuperare, catalogare, digitalizzare e comunicare gli oltre 10 mila reperti delle collezioni di Storia Naturale contenuti tra i corridoi del Liceo Classico e Scientifico Alessandro Volta. L’anno scorso, gli studenti del liceo hanno iniziato a lavorare sulle collezioni con lo stesso team,  creando una serie di fotografie esposte a Villa Carlotta.

Il patrimonio del Liceo racchiude una selezione di strumenti per lo studio della Fisica, già restaurata e catalogata, e un gran numero di collezioni di Storia Naturale. Queste ultime  sono costituite da reperti paleontologici, mineralogici, litologici, entomologici, malacologici, vertebrati (Mammiferi, Uccelli, Rettili, Anfibi e Pesci), resti osteologici e in liquido, oltre ad un ricchissimo erbario ottocentesco contenente esemplari di piante del Comasco, del Lecchese e della Valtellina. I reperti sono stati accumulati fin dai tempi di Alessandro Volta, quando venivano ancora conservati nella Torre Gattoni, dove gli studenti si recavano per esperimenti e osservazioni.

Si tratta di un’opportunità unica per dare a Como un proprio Museo della Scienza, una wunderkammer piena di meraviglie. Il Museo Volta sarebbe di grandissima importanza non solo per la città, ma anche per le scuole comasche, dando agli alunni un luogo dove mettersi alla prova in materie come la biologia, la fisica, la storia della scienza e la divulgazione scientifica. Senza contare che i musei di storia naturale sono essenziali per diffondere consapevolezza del mondo in cui viviamo e gettano le basi per la conservazione degli habitat e delle specie.

Catalogazione, restauro e digitalizzazione sono il primo passo per consentire un’apertura del Museo alla cittadinanza.

È possibile contribuire alla raccolta fondi online o tramite bonifico bancario consultando la pagina di Fondazione Comasca: https://dona.fondazione-comasca.it/campaigns/museovolta/#.

Fondazione Comasca raddoppierà l’importo raccolto, fino a 50.000 euro, consentendo di dare il via all’opera di recupero, in collaborazione con l’Università degli Studi di Torino.

L’ambiziose e interessantissimo progetto potrà iniziare solo se si riusciranno a raccogliere almeno 10.000 euro entro l’8 febbraio 2021.

A questo link per donare e far rinascere il Museo Volta

Ph dal profilo Instagram museovolta

Quello che si potrà fare tramite la raccolta fondi:

  • Con 10.000 euro raccolti (20.000 totali), potranno catalogare, con la collaborazione di ricercatori universitari, una piccola selezione di reperti e coinvolgere gli studenti durante l’anno scolastico in progetti di divulgazione scientifica
  • Con 15.000 euro raccolti (30.000 totali), potranno completare la catalogazione delle collezioni di zoologia e paleontologia
  • Con 25.000 euro raccolti (50.000 totali), potranno catalogare tutte le collezioni, anche quelle di  conchiglie, erbari, mummie e di minerali!
  • Con 35.000 euro (70.000 totali), realizzeranno con esperti del settore un archivio virtuale per promuovere la conoscenza e la ricerca scientifica sulle collezioni, rendendole consultabili insieme a quella di fisica, già da tempo catalogata e restaurata
  • Con 50.000 euro (100.000 totali) si potrà far progettare ricostruzioni in 3D, realizzare percorsi educativi per gli studenti delle scuole del territorio e per i visitatori, sostenere studi scientifici e acquistare quanto serve per porre le basi per un’esposizione permanente, una sede fisica in cui poter accogliere i visitatori: insomma, un Museo di Scienze Naturali, un luogo dove approfondire le conoscenze scientifiche, scoprire la bellezza della Natura e l’importanza della tutela dell’ambiente, degli ecosistemi e della biodiversità.

Contatti e link social

Instagram: https://www.instagram.com/museovolta/?hl=en

Facebook: https://www.facebook.com/MuseoVolta

Twitter: https://twitter.com/museovolta?lang=en

Sito web: https://progettomuseovoltacomo.wordpress.com/

Donazioni: https://dona.fondazione-comasca.it/campaigns/museovolta/#