Ultimo appuntamento di “Camera con Musica” alla Sala Bianca del Sociale: a Suon di Plettro

0
854

A suon di plettro

ultimo appuntamento con

Camera con Musica per la stagione 2018/2019

 

Camera con musica
La domenica in sala bianca
domenica, 7 aprile – ore 11.00

ingresso libero

 

Giunge al termine la rassegna Camera con musica, domenica, 7 aprile – ore 11.00, in sala bianca, con il concerto A suon di plettro, a cura dell’Ensemble di chitarre del Conservatorio di Como, che eseguiranno alcune pagini memorabili, e talvolta di raro ascolto, del repertorio della chitarra classica, iniziando da sette dei dieci pièces brèves di Alan Schoesmith (1964), dove ogni breve brano ha una durata non superiore ai due minuti, miniature musicali eseguite per la prima volta in Italia, per proseguire poi con le atmosfere cubane di Paisaje cubano con lluvia di Leo Brouwer (Avana 1939), affrontare successivamente parte dei segni zodiacali tratteggiati da Karlheinz Stockhausen (1928 – 2007) e terminare con Americana op. 16 di Duarte (1919 – 2004).

Con questo appuntamento si chiude per quest’anno la rassegna Camera con Musica, che in ogni concerto domenicale ha fatto registrare un tutto esaurito, creando talvolta anche situazioni inaspettate, per gli spettatori che avrebbero desiderato accomodarsi, a concerto iniziato, in una sala stracolma, molto appassionata ed attenta.” afferma Fedora Sorrentino, Presidente Teatro Sociale di Como/ AsLiCo “Tante sono state le collaborazioni che ci hanno permesso di realizzare programmi sofisticati, con solisti e repertori sempre definiti nei minimi dettagli: principalmente Musica con le Ali, con Carlo Hruby e la sua équipe e il Conservatorio Giuseppe Verdi di Como, con cui stiamo consolidando ogni giorno di più la collaborazione, con il Presidente Enzo Fiano ed il Direttore Carlo Balzaretti e le classi delle diverse discipline.

Proprio a cura del Conservatorio di Como sono gli ultimi due appuntamenti della stagione concertistica, domenica 14 aprile e giovedì 2 maggio. Camera con musica tornerà nella stagione 2019/2020.

 

Ricordiamo che i concerti sono ad ingresso libero fino ad esaurimento posti disponibili, pertanto si consiglia di arrivare per tempo. Per motivi di sicurezza, raggiunta la capienza massima in sala non sarà più permesso accedere al concerto

 

_________________________________________________________________

Gli ultimi due appuntamenti della rassegna concertistica, all’interno della stagione notte 2018/2019 avvengono in collaborazione con il Conservatorio Giuseppe Verdi di Como: domenica, 14 aprile – ore 17.00, con i Vespri op. 37 per coro misto “a cappella” di Sergej Rachmaninov (1873 – 1943), con il Coro da camera del Conservatorio di Como, diretto da Domenico Innominato e giovedì 2 maggio, ore 20.30 L’Arlésienne, musiche di scena di Georges Bizet (1838 – 1875), con l’ Orchestra Filarmonica del Conservatorio di Como, diretta da Bruno Dal Bon e la partecipazione di Stefano De Luca, in qualità di voce recitante.

L’appuntamento di domenica sarà preceduto come sempre da una degustazione di te e biscotti a cura di Peter’s Tea House.

Vsenocnoe Bdenie (Vigilia notturna) op. 37 è in realtà il titolo originale dei Vespri, ad indicare appunto una veglia notturna, nel contesto dei monasteri russi, nell’arco temporale che si estende dall’ufficio mattutino (prima dell’alba) all’ora prima (le 6 del mattino). Una composizione che venne eseguita in prima assoluta a Mosca nel 1915 ed è riproposta al Teatro Sociale in occasione della Domenica delle Palme.

Il concerto del 2 maggio condurrà gli spettatori in un viaggio a ritroso al 1872, anno in cui Georges Bizet compose Arlésienne, musiche di scena, destinate ad accompagnare l’omonima opera teatrale di Alphonse Daudet; a causa del disappunto da parte del pubblico e della critica alla prima della pièce teatrale alThéâtre du Vaudeville di Parigi, la musica venne ignorata, e Bizet, negli anni che seguirono, ne rielaborò quattro parti, con un’orchestrazione molto più ricca e brillante.