Torna il Trofeo Lago di Como Classic: nuovo percorso con partenza da Villa Olmo

Pubblicato il

Dopo il successo dello scorso anno, torna il Trofeo Lago di Como Classic, giunto alla 2° edizione con una nuova veste e in una nuova data. La manifestazione organizzata dall’Automobile Club Como, è in programma per sabato 6 maggio con validità Trofeo Nazionale Regolarità e Coppa Italia. Un nuovo evento titolato in questa stagione 2023 per l’automobilismo lariano. 

(In copertina una foto dello scorso anno, credits Beppe Macchi e Ennio Maiocchi)

Le iscrizioni fino al 2 maggio

Le iscrizioni del 2° Trofeo Lago di Como Classic si sono aperte lunedì 20 marzo e si chiuderanno nella serata di martedì 2 maggio. Si ricorda che l’iscrizione alla gara sarà validata solamente attraverso la pre-iscrizione con procedura on-line che si può trovare sul sito di Aci Sport. 

Dunque una nuova data anticipata rispetto all’edizione di apertura dello scorso 2 luglio, ma anche una nuova suggestiva location come sede di partenza e arrivo della manifestazione, individuata quest’anno presso Villa Olmo, con il suo splendido parco che farà da meravigliosa cartolina per partecipanti e spettatori. 

Un connubio fantastico presso una dimora storica di indubbio fascino culturale e turistico e vetture che hanno scritto una parte della storia dell’automobile fino al 1990, limite fissato per la partecipazione al 2° Trofeo Lago di Como Classic.

Il percorso da Villa Olmo

Da Villa Olmo i concorrenti costeggeranno il Lago di Como fin quasi ad Argegno per poi salire a Casasco Intelvi, poi San Fedele Intelvi, ridiscendere quindi a Porlezza, proseguire per Carlazzo, Menaggio, costeggiare di nuovo il Lago di Como fino ad Argegno, per risalire a Castiglione Intelvi, per passare di nuovo per San Fedele Intelvi e Casasco Intelvi per poi ridiscendere verso il lago, sostare nell’incantevole piazza Risorgimento di Cernobbio e riprendere infine la via verso Villa Olmo. Un percorso spettacolare, impegnativo, ricco di fascino attraverso luoghi storici con un legame anche strettamente sportivo con tratti del Rally Aci Como che non mancherà di entusiasmare concorrenti e pubblico.

Lungo i circa 116 km che i concorrenti dovranno affrontare sono state inserite 40 Prove Cronometrate, 2 Prove di Media, 3 Controlli Orari, 2 Controlli a Timbro. Va ricordato che essendo una gara di Regolarità, quindi con percorso aperto al traffico e nel rispetto delle norme del Codice della strada, non sarà la velocità la discriminante ma la precisione al centesimo di secondo nei tratti selezionati cronometrati.

Il programma

Il programma prevede per venerdì 5 maggio l’apertura dalle 18 alle 19.45 delle Verifiche Sportive, mentre dalla 18.15 alle 20 si terranno le Verifiche Tecniche, entrambe presso Villa Olmo. Nella stessa sede nella mattinata di sabato 6 maggio si completeranno dalle 7.30 alle 9 le Verifiche Sportive e dalle 7.45 alle 9.15 le Verifiche Tecniche. Poi inizierà il conto alla rovescia per la partenza, fissata per la prima vettura alle 10.30 da Villa Olmo. La giornata di gara sarà inframmezzata da una sosta per il pranzo dalle 13 alle 14.30, per poi riprendere il cammino verso Como, con arrivo  a Cernobbio alle ore 17.00 seguito dalla cerimonia di arrivo presso Villa Olmo alle 19.00 con le premiazioni ufficiali.

E’ ammessa la partecipazione di 65 vetture storiche, che partiranno per prime, a cui si aggiungeranno 35 vetture moderne che faranno gara a sé. La Quota di partecipazione per ogni equipaggio parte da 125,00 euro. Per ulteriori informazioni sulle modalità di partecipazione contattare l’Aci Como via email: [email protected]

Potrebbe interessarti

Weekend di controlli sulla Regina: ritirate 3 patenti e motociclista in fuga

La Polizia di Stato ha implementato i servizi di Controllo del Territorio in provincia...

Tutte le cantine che arrivano in città per il Lake Como Wine Festival

Il Lake Como Wine Festival, giunto ormai alla sua decima edizione, torna in piazza Verdi...

Allerta meteo, nel Comasco temporali e temperature in picchiata

Nuova allerta meteo emessa oggi domenica 21 aprile dalla protezione civile della Lombardia che...