Trecento persone per “salvare” il Monte San Primo

Pubblicato il

Grande partecipazione alla Camminata ‘Suoni, voci e visioni del San Primo’, tenutasi nella giornata di ieri, domenica 11 dicembre. Circa 300 persone hanno partecipato alla manifestazione per ribadire il ‘no’ al progetto che prevede nuovi impianti sciistici sulle pendici del monte del Triangolo Lariano.

Rinunciare al progetto

L’evento è stato organizzato dal Coordinamento ‘Salviamo il Monte San Primo’, ormai formato da ben 25 associazioni. La protesta degli ambientalisti, rivendicata nel corso della manifestazione, è rivolta ancora una volta alle Istituzioni interessate, ovvero Comunità Montana Triangolo Lariano e Comune di Bellagio, a cui gli organizzatori hanno ribadito la richiesta di rinunciare al pessimo progetto o, almeno, di stralciare le opere che riguardano i nuovi impianti sciistici, previsti appunto dal piano che prevede l’utilizzo di ben 5 milioni di euro di fondi pubblici.

Le richieste degli ambientalisti sono state supportate dalla grande partecipazione di ieri all’Alpe Borgo.
Grande soddisfazione da parte degli organizzatori, che programmeranno nuove iniziative di protesta e sensibilizzazione, fino a quando il progetto non sarà ritirato o rivisto.

 L’iniziativa di ieri è stata allietata dell’esibizione di alcuni artisti: gli attori Christian Poggioni e Lorenzo Volpi Lutteri, che hanno recitato alcuni brani sulla tutela delle montagne, e la violoncellista Irina Solinas.

Potrebbe interessarti

È nata l’Accademia de la Cazoeula (o Casoeula)

Con delibera dello scorso lunedì 20 maggio, il Consiglio di Amministrazione dell'Associazione Cazoeula (che...

Como, tenta di rubare le MTB dal portabici di un’auto straniera, scoperto e arrestato

La Polizia di Stato, ieri sera, ha arrestato per tentato furto aggravato un 25enne...

Blitz dei carabinieri nei boschi della droga: sequestro di cocaina e 3 arresti

I carabinieri  di Cermenate hanno svolto un servizio straordinario per il contrasto al fenomeno...