Ticino sotto choc: strage sventata in una scuola, arrestato 19enne studente

0
2329

Sconcerto ed incredulità in tutto il Ticino per l’arresto di un ragazzo di 19 anni e il ritrovamento in casa di armi da fuoco. La strage che avrebbe potuto compiere è stata scongiurata dalla Polizia Cantonale, allertata dai docenti.

Non solo minacce sterili dunque: per il diciannovenne bellinzonese l’ipotesi di reato è di atti preparatori di assassinio.

Il ragazzo, secondo quanto riportato, avrebbe minacciato di morte compagni e personale scolastico dell’istituto frequentato (presumibilmente la Scuola Cantonale di Commercio, ndr).

Lo studente è stato descritto dai suoi professori un «ragazzo brillante» a livello di rendimento scolastico ma, e non dovrebbe stupire, con una «situazione personale difficile».

Al pari delle stragi nelle scuole che sconvolgono gli Stati Uniti, il pericolo era reale anche per l’istituto ticinese frequentato dal giovane.

I cittadini ticinesi sono sotto choc per la notizia, appresa proprio in un giorno di festa nazionale, quello di ieri