Il team comasco alla Parigi Dakar: il cuore pulsante della gara. Chi sono

Pubblicato il

Dal deserto, nel cuore della Parigi Dakar ci mandano i loro saluti, tra una tappa e l’altra, il patron di Tecnosport, Maurizio Traglio e l’intera squadra tecnica che è capitanata Da Massimiliano Guarisco comasco di Albate doc e con all’attivo 22 Dakar. Sono una squadra di bravissimi tecnici che si prendono cura di tanti equipaggi in gara, con un ruolo essenziale durante tutta la competizione.

“Non meno importanti – ci spiega Massimiliano – sono tutti i meccanici che sono il cuore di questo sport, insieme al motore delle vetture”. E così scopriamo che c’è un po’ di comasco anche in questa mitica competizione e sono tanti gli equipaggi in gara che sono assistiti proprio dal team comasco.

Tecnosport Rally quando nasce e la storia

Tecnosport Rally nasce negli anni 80 dalla passione di specialisti ed amanti delle competizioni in fuoristrada. Erano gli anni in cui competizioni come la Dakar, o il Rally dei Faraoni occupavano un posto di ampio rispetto nel cuore di tutti i piloti e gli appassionati di sport a due e quattro ruote.

Nel 1992 si stabilì una collaborazione con il marchio Nissan che dura ancora oggi.

Insieme alla casa giapponese vennero realizzati negli anni novanta numerosi progetti di auto delle categorie T1-T2 e T3.
Con Tecnosport Rally hanno corso nomi che hanno fatto la storia del Cross Country, dallo stesso attuale patron Maurizio Traglio, a Franco Germanetti, Klaus Seppi, Clay Regazzoni, Kenjiro Shinozuka, Dominique Housieux, Andrej Ivanov, Edi Orioli, Bernard Anquetil solo per citarne alcuni.

Parigi Dakar
Parigi Dakar

Dal 1992 Tecnosport Rally è approdata ufficialmente nel grande mondo dei Rally Raid, proprio nell’anno in cui la Dakar per la prima volta affrontava la grande avventura del Sud Africa: da allora il team di Como ha partecipato e vinto in diverse competizioni di Coppa del Mondo, portando a casa coppe, titoli e grandi soddisfazioni fino al titolo mondiale del 2008.

A che punto è la gara

Dal bel mezzo del deserto i nostri tecnici comaschi ci informano che la gara è arrivata all’ultima tappa decisiva prima del podio che comincerà intorno alle 14. Sono tanti gli equipaggi seguiti da Tecnosport in ottime posizioni come Paolo Bedeschi e Daniele Bottallo #776 che sono in terza posizione con una Toyota BJ 71.
Equipaggio con esperienza pregressa in quanto a strumentazione e prove di regolarità. Nella top 10 da subito, le doti dei due piloti non sono di certo passate inosservate.

Ci sono poi Riccardo Garosci e Rudy Briani #790 in quarta posizione con Nissan Terrano II. È una coppia storica in gara da più di 20 anni. Garosci campionato del mondo tout terraine in categoria T2 e Briani campione italiano rally terra come navigatore di Andreucci 2022. Ottima coordinazione e gioco di squadra che li ha portati nella top 5.

(Posizioni aggiornate a oggi nei risultati generali che si differenziano dai risultati di classe, perché ogni macchina ha la sua categoria). Insomma non ci resta che congratularci con Massimiliano e il super team comasco!

 

 

Potrebbe interessarti

Maxi controlli dei carabinieri: sequestrati 43 chili di droga a Fino

Proseguono incessanti i controlli dei carabinieri della Compagnia di Cantù e degli Squadroni Carabinieri...

Qual è il miglior ristorante di sushi a Como secondo il Gambero Rosso

Sushi: combinazione perfetta tra le parole “su” (aceto) e “meshi” (riso), arte antica che...

Cade dall’autoscala mentre taglia dei rami: ferito grave un vigile del fuoco

Incidente a Cernobbio oggi 13 giugno in via Monte Grappa. Intorno alle 15 due...