Pedinava, minacciava e faceva vivere un vero e proprio inferno in terra alla sua ex e a chiunque, amici, vicine e parenti, provasse a difenderla.

Il 9 settembre l’uomo, 37enne residente a Como è stato dagli agenti della Questura. La polizia di stato era intervenuta molte volte presso la casa della ex compagna perseguitata e questo ha permesso di delineare la condotta dell’uomo.

La successiva attività investigativa della squadra mobile, svolta nell’ambito della normativa sul “Codice Rosso”, ha poi permesso di acquisire ulteriori gravi indizi di colpevolezza per il reato di stalking (che dovranno essere comunque confermati in sede processuale) così da far scattare la custodia cautelare. L’uomo è stato rintracciato dalle volanti all’interno della sua abitazione, tratto in arresto e portato al Bassone.