Il fatto ieri sera 18 settembre sul convoglio Trenord n.577, tra le stazioni di Cusano Milanino e Lentate sul Seveso (in provincia di Monza e Brianza, al confine col Comasco).

Una 17enne ha visto sedersi, qualche sedile più avanti di fronte a lei, un ragazzo più grande di origini straniere.

Durante la marcia del treno, a un certo punto la giovane ha notato che quel ragazzo le aveva puntato il telefono contro come se la stesse riprendendo. Al tempo stesso ha cominciato a masturbarsi.

Impaurita, dopo avergli urlato contro, la 17enne è subito corsa a cercare l’aiuto del capotreno. Questi, percorse alcune carrozze, su indicazione della giovane, ha trovato il ragazzo vicino delle porte di uscita, pronto a scendere e scappare.

Allertati tramite il 112, alla stazione di Lentate-Camnago è giunta una pattuglia dei carabinieri del locale comando Arma. Fermato e identificato il ragazzo, 27enne, pakistano, celibe, operaio, domiciliato a Limbiate. Raccolta la denuncia della ragazza, e le testimonianze, il 27enne è stato denunciato all’autorità giudiziaria per atti osceni davanti a minore. Sul cellulare dello stesso non sono stati trovati filmati riguardanti l’evento – verosimilmente opportunamente eliminati -.