Si accendono i riflettori sul canile Valbasca: nasce il primo video documentario del rifugio comasco

0
3533

Vi presentiamo oggi una bellissima iniziativa che coinvolge il canile Valbasca: dall’idea di due ragazzi comaschi, Luca Giordano e Simone Selis, nasce il primo video documentario incentrato sulla vita del canile e dei suoi ospiti.

Nella giornata di sabato 24 luglio si sono accesi i riflettori sul rifugio comasco che nel giro di qualche ora si è trasformato in un vero e proprio set professionale. 

Abbiamo parlato con i creatori del documentario che, soddisfatti delle riprese, ci hanno raccontato di essere più che felici di contribuire a una causa in cui loro stessi credono moltissimo: “I canili sono una realtà molto varia ed è giusto mostrare che esistono anche strutture come questa, in cui il benessere del cane è l’unica priorità. Ci piace pensare di poter aiutare a nostro modo una realtà in cui noi stessi crediamo, contribuendo a presentarla a chi non ha la possibilità di viverla in prima persona”

I due creatori nonostante la giovane età non sono di certo alle prime armi e possono vantare già numerose esperienze professionali di alto livello.

Questa volta si sono messi in gioco in prima persona, avviando un progetto completamente curato da loro: “L’idea è nata principalmente dalla voglia di collaborare e unire le nostre conoscenze, la mia nel campo dell’ingegneria audio e quella di Luca nel video making.” ci racconta Simone. “Da questa collaborazione è subito conseguita la volontà di regalare il nostro primo progetto interamente realizzato da noi a un’associazione del nostro territorio. In passato abbiamo collaborato spesso in altri lavori ma questa volta volevamo realizzare qualcosa di completamente nostro e abbiamo visto nella storia di questo canile un’ottima opportunità di raccontare qualcosa di bello.”

Un’iniziativa tutt’altro che scontata, sintomo di grande intraprendenza, voglia di fare e soprattutto sensibilità verso le associazioni locali.

Certi che questi ragazzi faranno molta strada, non vediamo l’ora di vedere il risultato finito e gli auguriamo un enorme successo.