16° Rally della Valle D’Intelvi, la prima giornata tra tempo incerto e acquazzoni

Pubblicato il

Andrea Spataro e Omar Piras (in copertina foto di Enrico Selva) concludono in testa la prima tappa del 16° Rally Della Valle D’Intelvi Trofeo Rainoldi.
La competizione organizzata dalla Valle Intelvi Corse in collaborazione con l’associazione Rally dei Laghi, ha preso il via nel pomeriggio di Sabato 18 Maggio da San Fedele d’Intelvi.
Le condizioni incerte del meteo sono state l’elemento che ha tenuto in apprensione i 71 equipaggi in gara. In modo particolare sulla prima prova cittadina di Lanzo D’Intelvi dove un improvviso acquazzone ha reso particolarmente impegnativi i quasi due chilometri del parziale così come nel secondo passaggio a Pigra Blessagno.

La gara

Andrea Spataro e Omar Piras al via sulla Skoda Fabia della Movisport hanno da subito assunto le redini del confronto vincendo a Lanzo e ripetendosi sulla lunga Osteno – Laino Tellero.
In entrambi i casi ad inseguire il pilota locale sono stati Gianluca Luchi e Gianluca Marchioni anche loro in gara su una Skoda Fabia. Riccardo Pederzani e Martina Omacini al via sulla Skoda di Munaretto erano protagonisti di un avvio prudente. Da qui un finale di giornata particolarmente frizzante dove il pilota di Munaretto vinceva in sequenza le tre prove speciali che chiudevano la giornata.
Una passo che nel corso del  secondo passaggio sulla Ostano – Laino Tellero permetteva al driver locale di superare nella generale provvisoria Luchi. La prima giornata l’ha conclusa al secondo posto assoluto con 12”8 di ritardo su Spataro.
In terza posizione provvisoria con un distacco di 22”9 Gianluca Luchi e Gianluca Marchioni equipaggio della Bluthunder particolarmente veloci nelle fasi iniziali.
La Skoda Fabia di Michele Mazzoni e Matteo Olivo chiude questa prima giornata al 4° posto con un gap di 38”7 mentre alle loro spalle troviamo Stefano Bacega e Diego Esposito anche loro a bordo di una Skoda Fabia. La prima prova speciale di Lanzo D’Intelvi metteva in palio il Trofeo Nando Prada riservato al concorrente capace di infliggere il maggior distacco al diretto avversario di classe. Il premio è stato aggiudicato da Paolo Libertini e Lucia Curti al via nella classe A5 a bordo della Peugeot 205.

Arrivo e premiazione

La gara si chiude oggi con i due passaggi sulla “Bolla” e la Argegno – Schignano – Cerano”. Quest’ultima nel primo giro è stata accorciata a tre chilometri e mezzo, mentre nel secondo verrà percorsa interamente e sarà lunga sette chilometri. L’arrivo e la premiazione alle ore 15.11 a San Fedele D’Intelvi.

Potrebbe interessarti

Maxi controlli dei carabinieri: sequestrati 43 chili di droga a Fino

Proseguono incessanti i controlli dei carabinieri della Compagnia di Cantù e degli Squadroni Carabinieri...

Qual è il miglior ristorante di sushi a Como secondo il Gambero Rosso

Sushi: combinazione perfetta tra le parole “su” (aceto) e “meshi” (riso), arte antica che...

Cade dall’autoscala mentre taglia dei rami: ferito grave un vigile del fuoco

Incidente a Cernobbio oggi 13 giugno in via Monte Grappa. Intorno alle 15 due...