Parolario entra nel vivo con il primo weekend. Gli appuntamenti dal 22 al 24 giugno

0
982
alda merini

PAROLARIO

Festival della letteratura

Diciannovesima edizione

 LA CURIOSITA’

COMO – Cernobbio – Brunate

20-29 GIUGNO 2019

Sabato 22 giugno

 SI APRE IL WEEKEND DI PAROLARIO CON FLAVIO SORIGA,

GIALLI AL FEMMINILE CON ROSA TERUZZI E ALICE BASSO,

A CENA CON ALDA MERINI, IL LABORATORIO DI LETTURA RILASSATA E L’OMAGGIO A WOODSTOCK CON EZIO GUAITAMACCHI

alda merini

Il primo sabato del festival vede protagonisti Flavio Soriga con il nuovo romanzo “Nelle mie vene” (Villa Olmo, ore 17.00),Piersandro Pallavicini con “Nel giardino delle scrittrici nude” (Villa Olmo, ore 19.00), ma anche Rosa Teruzzi e Alice Basso con due nuovi gialli, presentati durante l’incontro che renderà omaggio anche al maestro del noir Giorgio Scerbanenco (Villa Olmo, ore 18.00). Vincenzo Guarracino tenterà di sviscerare il significato di “amore” offrendo al pubblico di Parolario le risposte di poeti e scrittori raccolte in “Lunario di desideri” (Villa Bernasconi, ore 18.30), mentre Massimo Gianquitto farà conoscere a tutti “Land Art”, sua recente pubblicazione, ma anche corrente artistica americana nata negli anni Sessanta (Villa Olmo, ore 10.30). Andrea Di Gregorio farà un piccolo bilancio dei corsi di scrittura creativa organizzati da Parolario in collaborazione con Comocuore, presentando le novità al pubblico del Festival (Villa Olmo, ore 11.30).

Nella Sala Ovale di Villa Olmo (dalle 18.00 alle 20.00) si terrà il laboratorio “Leggere rilassati”, un momento di relax per gli ospiti e i visitatori del Festival, realizzato in collaborazione con Hakusha Centro Studi Shiatsu e Moxa e Shiatsubenessere. Presso la Biblioteca Comunale di Brunate (ore 20.00) si potrà andare “A cena con Alda Merini”, grazie ad Ambrogio Borsani, Arnoldo Mosca Mondadori e Manuel Serantes Cristal che ricorderanno la poetessa a dieci anni dalla sua morte.

Infine la giornata si concluderà con un omaggio a Woodstock in compagnia di Ezio Guaitamacchi, Brunella Boschetti Venturi e Andrea Mirò (Villa Olmo, ore 21.00).

ezio guaitamacchi

Domenica 23 giugno

SIMONETTA AGNELLO HORNBY E FILOMENA CAMPUS  CON LO SPETTACOLO “CREDEVO CHE”,

QUIRINO PRINCIPE RACCONTA IL TEATRO D’OPERA,

LABORATORI DI YOGA, NATURACOIBAMBINI E LA PASSEGGIATA CLOROFILLIANTE

La prima domenica di Parolario è ricca di appuntamenti e si aprirà a Villa Sucota/FAR con una mattinata di yoga e letture in compagnia di Laura Verga (Villa Sucota/FAR, ore 9.00).

Tra gli ospiti della giornata il critico Quirino Principe che con “Il fantasma dell’opera” proverà a dare una spiegazione di cosa sia davvero il teatro d’opera (Villa Olmo, ore 11.30), mentre la poetessa Angela De Leo presenterà la sua autobiografia “Le Piogge e i ciliegi” (Villa Bernasconi, ore 18.30). Maurizio M. Fossati presenterà “Perché? Oltre 100 quiz per svelare le curiosità della scienza”, libro che risponde a molte curiosità della scienza, ma anche a molte domande che ci si pone quotidianamente riguardo al mondo (Villa del Grumello, ore 12.00), mentre Massimo Del Viscio porterà a Parolario “Te la do io la Cuccagna” (Villa Olmo, ore 17.00). Alessandro Marzo Magno farà tornare tutti indietro nel tempo nella cucina di Dora Veneziani con “Il ricettario di casa Svevo” (Villa del Grumello, ore 18.00).

La natura sarà protagonista degli incontri con Gabriele Piazza che presenterà “Flora del Giardino del Merlo” (Villa del Grumello, ore 10.00), non solo un libro, ma un vero e proprio luogo incantato a Musso, con Renato Bruni che farà fare un percorso tra le opere d’arte della natura con il suo ultimo libro “Mirabilia” (Villa del Grumello, ore 11.00) e con Marcella Danon, ecopsicologa che farà sperimentare i benefici del contatto con la natura, concludendo la presentazione di “Clorofillati” con una passeggiata immersi nel verde (Villa del Grumello, ore 14.30). Alan Wayne Berti presenterà con Massimo Cirri “Lenti e felici (come una lumaca)”, libro che racconta come ha riscoperto la felicità iniziando ad allevare lumache (Villa Olmo, ore 18.15). Anche i più piccoli potranno immergersi nello spirito della natura con il laboratorio Naturacoibambini “Se io fossi un albero”, a cura di Filosofiacoibambini® che farà seguito alla riflessione proposta da Ester Galli, Paolo Limonta e Gabriele Proglio dal titolo “Quiescenza. Dalla natura all’uomo, i meccanismi di difesa e di adattamento” (Villa del Grumello, ore 16.00).

Simonetta Agnello Hornby e Filomena Campus saranno protagoniste dello spettacolo “Credevo che” (Villa Olmo, ore 20.30), un profondo dialogo con musica sulla violenza domestica. Ingresso a pagamento: €10 (corsia preferenziale per i possessori della Card Amici di Parolario 2019).

La serata si concluderà con un omaggio musicale a Woodstock a cura del Lemon Drop Acoustic Duo presso l’Ostello Bello (ore 21.00) e con “Rosso come il cielo” (Villa Olmo, ore 22.00), il primo dei quattro film che verranno proiettati a Villa Olmo, che per quest’anno ospiterà una selezione delle passate edizioni del Festival del Cinema Italiano di Como.

 

Lunedì 24 giugno

 IL RITORNO A PAROLARIO DI MAURO CORONA

MARINA DI GUARDO CON IL NUOVO THRILLER

L’ENIGMA DELL’ALZHEIMER CON IL NEUROCHIRURGO ARNALDO BENINI

CINEMA A VILLA OLMO “IO ARLECCHINO”

Il primo lunedì di Parolario inizierà a Villa Olmo con Alberto Galimberti che offrirà al pubblico una riflessione riguardo al rapporto giovani-chiesa, con “È una Chiesa per Giovani? Proviamo ad ascoltarli” (ore 17.00). Sempre a Villa Olmo Arnaldo Benini sarà protagonista del secondo incontro del ciclo “Tra scienza, religione e filosofia” in collaborazione con Fondazione Alessandro Volta con “La mente fragile. L’enigma dell’Alzheimer” (ore 18.15), mentre Giovanna Cristina Vivinetto affronterà il tema importante dell’identità sessuale attraverso la sua raccolta poetica “Quel dolore minimo tra uomo e donna” (Villa Olmo, ore 19.30). Mauro Corona presenterà “Nel Muro”, volume che segna il ritorno dell’autore al romanzo con una storia dalle ambientazioni fosche e gotiche, che tocca un tema di straordinaria attualità: la violenza di genere (Villa Olmo, ore 20.30). A Villa Bernasconi Marina di Guardo tornerà ospite di Parolario con il nuovo thriller “La memoria dei  corpi” (ore 18.30). A Villa del Grumello Leonardo Piccionepresenterà “Libro dei vulcani d’Islanda”, una raccolta di storie ognuna legata ad un vulcano dell’isola (ore 19.00).

La serata si concluderà a Villa Olmo con la proiezione di “Io Arlecchino” di Matteo Bini, seconda pellicola della selezione delle passate edizioni del Festival del Cinema Italiano di Como (ore 22.00).

 

www.parolario.it