Pallanuoto, Franco Bellani è il nuovo allenatore alla Piscina di Cantù

0
1561

Un colpo di livello assoluto per la divisione pallanuoto delle piscine Sport Management di Cantù, con la società che negli scorsi giorni ha presentato il suo nuovo tecnico: Franco Bellani. Un nome conosciuto nell’ambiente per un tecnico che tra gli anni ’70 e gli anni ’80 aveva anche militato in squadre di serie A e serie B. Tra le sue esperienze da allenatore anche quelle da allenatore presso il Centro Federale di Ostia e il brevetto di preparatore atletico finalizzato al nuoto e alla pallanuoto. Il modo migliore da parte di Sport Management di dare continuità di allenamento ai giovani pallanuotisti dell’impianto e la volontà di assistere tutti gli atleti persino nelle attuali condizioni emergenziali.

Il nuovo tecnico delle piscine di Cantù ha svolto negli scorsi giorni i suoi primi allenamenti e nella prossima stagione parteciperà in qualità di capo allenatore ai campionati Fin insieme ai tanti ragazzi che svolgono attività di pallanuoto presso l’impianto. Folta era anche la presenza di giovani atleti e rispettivi genitori desiderosi di conoscere in maniera approfondita tutto il programma della divisione pallanuoto relativo alla prossima stagione. Al nuovo tecnico e a tutti i tesserati (passati, presenti e futuri) della divisione pallanuoto dell’impianto Sport Management di Cantù (CO) un caloroso in bocca al lupo per la stagione 2020-21.

Franco Bellani (allenatore pallanuoto piscina Sport Management di Cantù): «Ho iniziato negli anni ’70 e già da ragazzino ero in serie C, poi con la Lazio ho esordito a 17 anni nel campionato di serie A. ho avuto tanti maestri nella mia carriera come Pierluigi Formigoni, Giancarlo Guerrini e Alfio Flores. Nel 2010 sono rientrato nel mondo della pallanuoto e ho avuto la fortuna di ricominciare come istruttore di nuoto presso il Polo Natatorio di Ostia. Negli ultimi anni ho allenato nella mia vecchia società l’Aventino Nuoto Roma portando la prima squadra in serie C e seguendo le giovanili. Nell’ultimo periodo ho inoltre seguito anche dei ragazzi con disabilità per avvicinarli agli sport acquatici. Sono davvero molto contento e onorato di entrare a far parte di una realtà così importante in Italia, non solo per la pallanuoto, ma anche per tutti gli sport acquatici. Abbiamo appena iniziato il lavoro con i ragazzi e ci stiamo preparando al meglio per la ripartenza. La mia volontà è quella di far sì che questi ragazzi nel medio e lungo periodo possano arrivare a un livello di pallanuoto interessante e possano avere ambizioni importanti. Invito quanti interessati a venire in piscina per richiedere tutte le informazioni del caso e per provare a cimentarsi in questo fantastico sport».