Neve in città: ecco qualche consiglio per i nostri amati cani

0
2864
Ph Unsplash

Mentre la città si risveglia nascosta sotto un tappeto di neve, come si devono comportare i proprietari di cani?

Giocare nella neve è un’esperienza divertente per tutti, anche per i nostri amici a quattro zampe, ma occorre avere qualche accortezza. Scopriamo insieme come comportarci:

– È importate non permettere al nostro cane di mangiare la neve: se ingerita in quatità sufficienti, potrebbe causare gravi congestioni e portare a gastroenteriti emorragiche.

– Per proteggere le zampe dal freddo (ma soprattutto dal sale che viene distribuito sulle strade) è bene spalmare sui polpastrelli del nostro cane delle creme protettive. In commercio ne esistono di diversi tipi ma è anche possibile usare prodotti naturali, come il burro di karitè, che svolgono a loro volta un’ottima azione idratante e idrorepellente.

– Anche i nostri cani possono avere freddo e questo dipende da molti fattori: età del cane, lunghezza e tipo di pelo, salute e tipo di attività svolta all’aperto. Cani di taglia grande, a pelo folto, in salute e intenti a giocare sulla neve non avranno bisogno di cappotti o precauzioni per il freddo. Al contrario, cani come piccoli chiwawa a pelo raso necessiteranno di qualche accortezza in più (come un caldo cappotto).

– Una volta rientrati a casa, occorre asciugare perfettamente il nostro cane e controllare lo stato di occhi e zampe. Se abbiamo passato un’intera giornata sulla neve gli occhi del nostro cane potrebbero essere arrossati e irritati (problema risolvibile con un collirio decongestionante a base di camomilla) e le sue zampe potrebbero presentare delle piccole escoriazioni (in questo caso occorre sciacquare la zampa, asciugarla e applicare un prodotto idratante).