Nel Comasco girano ancora i messaggi (falsi) dell’Inps: come funziona la truffa

Pubblicato il

Non è una novità perché, purtroppo, ciclicamente i truffatori tornano a colpire e ogni volta si inventano nuovi modi, sempre piu’ realistici e cercando di andare a colpire le persone piu’ sprovvedute che non hanno molta dimestichezza con la tecnologia. In questi giorni ci sono state segnalati due tipi di messaggi che arrivano come sms sui cellulari. Anche se a prima vista potrebbero sembrare dell’Inps sono invece delle truffe.

Il primo messaggio truffa

“Buongiorno, Le comunichiamo per conto di Inps che l’Istituto nazionale di previdenza sociale in base a recenti conteggi ha verificato che Le spettano 750 euro. Ma il suo Iban al quale accreditare i soldi non risulta corretto. La invitiamo ad inviarci gli estremi bancari sui quali effettuare il bonifico”. Questo il testo che ci ha segnalato una pensionata ma in realtà la donna ha fatto bene a contattare prima la Banca che ha smascherato facilmente la truffa senza danni. L’importante è non mandare mai nulla via sms o cliccare link strani. Ricordatevi che è quasi impossibile che certe comunicazioni vengano fatte via sms o whatsapp. Nel dubbio non fidatevi e contattate chi di dovere prima di fare qualsiasi cosa.

Il secondo messaggio è studiato per tutti e dice:”Gentile Utente, verifichi i suoi dati per continuare a percepire i suoi benefici presso l’Inps. Per proseguire ______(qui mettono un link da cliccare)”.

Esempio messaggio truffa
Esempio messaggio truffa

Sono tutte truffe del tipo phishing. Questa è un tipo di frode informatica che mira al furto dei dati sensibili attraverso l’invio di email- sms-whastapp che fingono di provenire dall’Istituto. Potete consultare il sito UFFICIALE di Inps dove potrete essere ragguagliati su tutte le truffe in essere. In ogni caso la parola d’ordine è non comunicare i dati sensibili.

Potrebbe interessarti

Incendio in una casa a Mariano Comense: un ferito grave

Sei mezzi dei vigili del fuoco del comando di Como e del comando di...

Incidente in volo, la vela della tuta alare non si apre: morto Alessandro Fiorito

L'incidente questa mattina mercoledì 21 febbraio nel lecchese, nella zona dei Piani dei Resinelli...

Incendio nella casa di riposo di Como sulla statale per Lecco

Grande spavento ieri sera 20 febbraio per un incendio scoppiato nella Rsa di Como...