Museo della Seta, tre proposte da mettere sotto l’albero per il Natale

0
755
Museo della Seta
Anche il Museo della Seta, come tutti i musei del Bel Paese, ha dovuto chiudere le sue porte ai visitatori per rispettare le normative anti Covid.
Scopriamo che cosa stanno organizzando al Museo della Seta in vista del Natale.
In questo mese di stallo però non si sono di certo persi d’animo: su Facebook e Instagram il Museo ha proposto e propone pillole di cultura e intrattenimento per rimanere vicino a chi ci segue, per regalare cultura anche a porte chiuse, perché amiamo raccontare le storie che riguardano il mondo della seta e della nostra Città.
Abbiamo continuato a lavorare all’allestimento della mostra The Golden Twenties, la cui inaugurazione era prevista per lo scorso 20 novembre. La mostra verrà inaugurata, ancora più ricca di pezzi e racconti, immediatamente dopo l’apertura dei Musei, presumibilmente a gennaio.
Con l’arrivo del Natale abbiamo deciso di fare di più: abbiamo pensato a tre proposte da mettere sotto l’albero uniche, originali e solidali. Sì, perché il Museo è una realtà no profit, che insieme a tante attività analoghe si è trovato a dover affrontare un anno davvero complesso, in cui sono stati più i mesi a porte chiuse che a porte aperte.
Ecco le nostre tre proposte per questo Natale:
Visita esperienziale: una visita guidata privata speciale, per conoscere il vasto mondo della seta attraverso i cinque sensi. Una visita interattiva che rimarrà impressa a tutti, grandi e piccoli.
Prezzo: 14 euro a persona
*Un anno al Museo: un carnet di 6 ingressi, per vivere appieno il Museo attraverso le sue numerose proposte culturali: mostre temporanee, laboratori didattici, eventi tematici…
Prezzo: 20 euro
*Buono regaloUn buono spesa per acquistare prodotti esclusivi al nostro shop, che propone la seta in ogni sua declinazione: foulard, cosmetici alla sericina, sciarpe, profumo per ambiente, cravatte, marmellata alla mora di gelso…
Prezzo: 40 euro
Invitiamo tutti a regalare cultura e a pensare, per questo Natale diverso dagli altri, a regali solidali ed etici che sostengano le piccole attività locali e le realtà culturali e sociali della città.
Per tutte le informazioni e per avere il proprio regalo comodamente tramite mail, basta contattarci qui: [email protected] oppure tramite i nostri canali social.
I buoni per la visita esperienziale, per il carnet di ingressi e per lo shop saranno spendibili per un anno dalla riapertura ufficiale – e si spera definitiva – dei Musei.