Museo della Seta di Como: gli eventi di fine novembre

0
756

Divulghiamo gli eventi che si terranno al Museo della Seta entro la fine di Novembre.

Domenica 21 novembre alle 16.00: Visita col setaiolo

Torna l’immancabile appuntamento con l’artigiano della seta comasco, che offrirà una visita guidata alla scoperta della seta e dei suoi segreti riservati agli “addetti ai lavori”.

Prenotazione obbligatoria: [email protected] Ingresso: secondo tariffazione del Museo

 

– Venerdì 26 novembre alle 16.30: Yukata. Visita guidata

Ultimo appuntamento guidato con la curatrice della mostra Yukata, Anna Cavadini, alla scoperta degli splendidi yukata giapponesi, prima della chiusura definitiva della mostra temporanea.

Prenotazione obbligatoria: [email protected] Ingresso: secondo tariffazione del Museo

 

– Domenica 28 novembre alle 16.00: Grand Tour

In occasione dell’inaugurazione della mostra temporanea Muoversi! di Gigi Graziano, il Museo propone una visita guidata della mostra e del Museo a cura del Direttore del Museo Paolo Aquilini.

Prenotazione obbligatoria: [email protected] Ingresso: secondo tariffazione del Museo

 

Mostra temporanea Muoversi!:

Domenica 28 novembre il Museo della Seta inaugura una nuova esposizione temporanea a cura di Gigi Graziano. Muoversi! è il titolo della mostra tessile che verrà ospitata nella sala del Museo dedicata alla tessitura meccanica fino al 31 dicembre. Prima professore alla scuola di Setificio, poi direttore di tessitura, infine imprenditore tessile, la vita di Gigi Graziano è da sempre intrecciata all’attività di tessitura. Una volta in pensione, Gigi si è ritrovato con la casa piena di fili e la voglia di ricominciare ad accostarli e sperimentare nuove tecniche. Da ciò sono nate le opere tessili esposte al Museo a partire dal 28 novembre, create grazie alla collaborazione con la moglie Nella e con il contributo dell’amico da una vita Alberto Giudici. Il lavoro e la passione di Gigi, col tempo, si sono tramutati in opere di fili in movimento, con un evidente richiamo all’arte cinetica e all’Optical Art in voga tra i caldi anni Sessanta e Settanta del secolo scorso.