Non vengono premiate solo per la bellezza le mamme in questo concorso (giunto alla 29° edizione) ma sono valutate nell’insieme per valorizzare il ruolo della mamma in famiglia, come donna impegnata nel lavoro e nella società.

Le 20 mamme finaliste (selezionate tra le vincitrici delle selezioni regionali svolte in tutta Italia in occasione delle pre finali che si sono tenute sempre a Bellaria Igea Marina a partire da lunedì 05 settembre), hanno sfilato con abiti eleganti ed in costume da bagno, ogni partecipante ha poi sostenuto una prova di abilità (come cantare, ballare, cimentarsi in esercizi ginnici e in varie prove creative), che rispecchiasse la propria personalità.
Vincitrice, con la fascia, la corona ed il trofeo di Miss Mamma Italiana 2022 è Carolina Bossi 31 anni, direttrice di un’azienda biomedicale, di Cantù (Como), sposata da 7 anni con Davide e mamma di Giorgia e Thomas, di 5 e 4 anni. Miss Mamma Italiana 2022 è una bellissima donna con lunghi capelli biondi, occhi azzurri ed un fisico perfetto, scolpito da un passato da giocatrice di basket a livello agonistico, donna solare, elegante e molto simpatica, amante dello sport e del canto.
Carolina, parlando di se, dice: “Sono una persona solare e sempre positiva, sono anche molto disordinata, ma sto migliorando! Amo i cavalli, il mio colore preferito è l’azzurro, mi piace ascoltare le canzoni di Adriano Celentano e guardare i film con Nicolas Cage, il mio piatto preferito è il risotto ai frutti di mare”.

Carolina Bossi, Miss Mamma 2022 con la famiglia
Carolina Bossi, Miss Mamma 2022 con la famiglia

Le parole di Carolina: “Ho vinto grazie a mio marito”

Carolina, parla anche della sua avventura a Miss Mamma Italiana: “È nato tutto per gioco, è stato mio marito ad iscrivermi, ho partecipato alla selezione nella mia regione e l’ho vinta, poi le fasi finali e la vittoria alla Finale. Ho provato una grande emozione avere i miei figli e mio marito che facevano il tifo per me e sapere di poter essere per loro un esempio. Dedico la vittoria ai miei figli ed a mio marito, non solo perché sono qui grazie a lui, ma anche perché si è impegnato al massimo tra lavoro, figli e casa per permettermi di partecipare e godermi l’evento con la massima tranquillità. Non mi sono creata troppe aspettative, ma allo stesso tempo, da sportiva quale sono, ho giocato per vincere. È stata una esperienza davvero bella, positiva ed emozionante!”.