Malpensa, cocaina nella sedia a rotelle: scoperto, il finto invalido si alza in piedi

Pubblicato il

I finanzieri del Comando Provinciale di Varese hanno arrestato un insospettabile corriere
all’aeroporto di Milano Malpensa, sequestrando oltre 13 chili di sostanza stupefacente.

Il passeggero di nazionalità spagnola, su volo proveniente dalla Repubblica Dominicana,
è giunto, presso la sala arrivi, seduto su una sedia a rotelle elettrica ed assistito dal personale aeroportuale per le sue dichiarate incapacità deambulatorie.
L’attenzione delle Fiamme Gialle del Gruppo di Malpensa si è concentrata, in base
all’analisi degli indici di rischio per provenienza dell’aereo e per la relativa tratta già usata
in passato dai narcotrafficanti, sui passeggeri del volo approfondendo i controlli di
contrasto ai traffici illeciti con l’impiego dell’unità cinofila antidroga già presente sul posto.

Il fiuto del “detective” a.d. CRAI ha segnalato, chiaramente e con insistenza, al militare
cinofilo la carrozzella assistita sulla quale si spostava il passeggero apparentemente
affetto da disabilità che, con le cautele del caso, è stato sottoposto a cura dei Finanzieri
ad un approfondito controllo non solo dei bagagli al seguito ma anche della stessa sedia a
rotelle a lui in uso rinvenendo, occultati all’interno delle imbottiture in pelle della sedia a
rotelle, degli involucri in plastica con 11 panetti di cocaina purissima per un totale di
13,350 chilogrammi.

Alla scoperta del carico, il trafficante finto invalido si è quindi alzato da solo, rivelando la
vera e propria messinscena dal medesimo posta in essere per tentare di ingannare gli
investigatori economico-finanziari che, invece, l’hanno tradotto sulle proprie gambe
presso il carcere di Busto Arsizio in stato di arresto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria
che ne ha convalidato l’arresto avvenuti in flagranza.
Questa operazione della Guardia di Finanza di Malpensa si pone in prima linea nel contrasto
di ogni forma di traffico illecito, tra i quali rientra quello internazionale di droga, anche in
un periodo che registra un notevole incremento del traffico di passeggeri di rientro dalle
vacanze estive, ed ha impedito l’approvvigionamento di droga ai pusher che poi,
ricavandone almeno 27.000 dosi, l’avrebbero distribuita nelle piazze o nei boschi dello
spaccio, per un profitto illecito stimato in euro 1.400.000.

 

Potrebbe interessarti

Carnevale di Cantù, salta anche la sfilata del 25 febbraio: come avere il rimborso

Un altro scherzo del maltempo e purtroppo la finale del Carnevale di Cantù prevista...

Incidente nella notte a Fenegrò, auto fuori strada ribaltata: paura per 3 giovani

Grande spavento questa notte alle 3.20 a Fenegrò in via Biella. Un'auto con a...

Forza il posto di blocco con una Mercedes svizzera: in auto armi rubate (e non solo)

Nel corso del pomeriggio di ieri 22 febbraio la Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri...