La storia di Zorro: quando l’apparenza inganna

0
3343

A quanti di voi è capitato almeno una volta di aver avuto paura di un Pitbull, di un Amstaf o di un cane simile? Purtroppo, quel timore è frutto di un falso mito che dovreste abbandonare, e ora proveremo a dimostrarvi il perché.

Oggi vi presentiamo Zorro, un cane ospite presso il canile valbasca dal 2017.

Antonello, un volontario che conosce molto bene Zorro ci ha parlato di lui e lo ha descritto come un cane che da subito gli ha rubato il cuore: “Zorro è un cane meraviglioso. È sensibile, leale e merita davvero di essere conosciuto”

Zorro

Al contrario di quello che si potrebbe pensare giudicandolo esteriormente, Zorro è un cane un po’ insicuro. Con chi non conosce si mostra molto diffidente ma mai aggressivo. A lui serve tempo per acquistare fiducia ma una volta stabilito un legame entra in totale sintonia, fidandosi e affidandosi ciecamente.

Antonello, Marcella e Manuela, tre volontari esperti del canile Valbasca, seguono con Zorro un percorso formativo guidati dalle indicazioni di Sergio Ghidelli, l’istruttore cinofilo che da molto tempo affianca il rifugio.

Da qualche settimana Zorro sta seguendo delle lezioni per agevolare la sua adottabilità. Esegue esercizi che migliorano l’autocontrollo con il cibo, la gestione al guinzaglio e aiutano a rafforzare e accrescere la sua sicurezza.

“La sensazione che dà Zorro durante il lavoro è di aver capito che tutti questi esercizi sono possibilità per migliorare e tentativi di aiuto nei suoi confronti. È estremamente collaborativo e questo rende tutto più facile”, raccontano Marcella e Antonello.

Zorro, così come tanti altri cani, purtroppo è vittima dei pregiudizi che da sempre condannano queste razze a una fama di cani “aggressivi e pericolosi”. Una fama che deriva soprattutto dal triste fenomeno dei combattimenti, spesso illegali, in cui questi animali vengono sfruttati per le loro caratteristiche fisiche.

Basterebbe conoscere Zorro per capire quanto questi pregiudizi siano infondati.

Infatti, tutto dipende dalla gestione e dall’educazione che forniamo: un cane cresciuto per aggredire, purtroppo sarà portato a farlo, un cane cresciuto in modo equilibrato sarà l’amico più fedele che possiate avere. Sulla base di questo, capiamo in fretta come anche un pitbull cresciuto come un cane e non come una macchina da combattimento non abbia nulla di ingestibile o pericoloso a priori. Sono cani potenti, dotati di un’eccellente forza fisica e di una struttura possente ma questo non è sinonimo di aggressività.

Zorro ne è un esempio: è un cane straordinario, pacifico e gestibile sia nel box che durante le passeggiate. Non è un “attaccabrighe”, non cerca lo scontro e tollera molto bene anche stimoli che altri cani faticano a gestire (come le biciclette o il passaggio di altri cani).

Per Zorro il canile Valbasca è alla ricerca di una famiglia possibilmente non alla prima esperienza e che abbia la pazienza di farsi conoscere e farsi accettare da lui rispettando i suoi tempi, certi che una volta superato questo primo scoglio si dimostrerà il cane migliore che si possa desiderare.