Lettera per il primo giorno di scuola del sindaco Mario Landriscina

0
461
Ph Unsplash

Condividiamo integralmente la lettera del sindaco Mario Landriscina e dell’assessore alle Politiche educative Alessandra Bonduri per l’inizio del nuovo anno scolastico.

Cari bambine e bambini, ragazze e ragazzi, dirigenti, insegnanti e collaboratori,

è arrivato il momento di riprendere il viaggio nel mondo della conoscenza in questo nuovo anno scolastico.

Negli ultimi mesi l’itinerario è stato travagliato e segnato da qualche imprevisto a causa della prosecuzione della pandemia; tuttavia insieme, ognuno per il suo pezzetto, siamo riusciti a superare tante difficoltà e a compiere un ulteriore passo in avanti verso una nuova e agognata quotidianità, dove la scuola è sempre rimasta un punto di riferimento.

Abbiamo imparato a convivere con le novità, sperimentato nuove modalità, e abbiamo saputo mettere a frutto persino le situazioni più difficili traendone esperienze preziose, ma soprattutto ci siamo presi cura l’uno dell’altro con tenerezza e attenzione.

D’ora in avanti tali momenti resteranno patrimonio del nostro bagaglio personale; uno zainetto immaginario e ideale colmo di strumenti diversi che ci aiuteranno ad essere ancora più pronti per vivere in un mondo in continuo cambiamento.

Comunque si evolva la situazione intorno a noi, saremo pronti ad affrontarla, sostenendoci a vicenda, facendo squadra e sorridendo potremo alla fine dire: “Non siamo soli”, nonostante la cosiddetta distanza sociale.

L’Amministrazione comunale si impegna anche quest’anno a restare accanto a tutti voi, protagonisti di questo viaggio, cercando di instaurare un dialogo sempre più intenso e costante, consapevole delle infinite potenzialità e capacità che ognuno di noi possiede.

Gli anni della scuola, soprattutto per voi bambini e ragazzi, saranno sicuramente tra i più belli della vostra vita. Godete di ogni momento e assaporatelo. Da studenti quali siamo stati anche noi, vi sproniamo anche a divertirvi e a sorridere, e sappiate che anche attraverso la mascherina, il sorriso si vede.

Per i docenti e il personale scolastico, azzardiamo con simpatia: questi anni non sono mai finiti, ed è per questo che avete fatto diventare la Scuola la vostra (seconda) casa.

Dalla Scuola inizia il viaggio della Vita.

Buon Anno scolastico!