Le insicurezze degli universitari, tornerà tutto come prima?

Pubblicato il

Purtroppo la situazione non sta migliorando, ha preso una brutta piega e sta tornando come mesi fa, prima del lockdown obbligatorio. Sono mille altre le domande che ci stiamo facendo in questi giorni. Chissà se chiuderanno tutto di nuovo, se potremo continuare con la nostra solita vita, se i casi diminuiranno, se la nostra sicurezza sarà ancora garantita. Come già accennato, soprattutto l’economia e l’istruzione stanno avendo un tracollo, le cui conseguenze si rispecchieranno principalmente sui giovani.
In questo quadro generale non ci resta solamente che sperare nel miglior futuro possibile.
Non è facile, da quando i casi di Covid 19 sono aumentati la scuola non è più sicura come prima, il dubbio di esser contagiati persiste e non tutti riescono ad affrontare al meglio la situazione. È, ancora una volta, una situazione precaria in cui dobbiamo dare il meglio di noi stessi affinché si possa tornare alla vita di tutti i giorni. I ragazzi soprattutto hanno il bisogno e la necessità di socializzare, di riunirsi con il gruppo dei pari e di crescere in compagnia.
Per questo credo che per loro il mondo scolastico sia fondamentale. Tuttavia, molti dubbi sorgono e non so quanto ancora la corda sia bene tirarla.
Non ci resta che augurarci un miglior rientro possibile, con la speranza di poter andare avanti e di continuare a camminare insieme, sempre.

Potrebbe interessarti

È nata l’Accademia de la Cazoeula (o Casoeula)

Con delibera dello scorso lunedì 20 maggio, il Consiglio di Amministrazione dell'Associazione Cazoeula (che...

Como, tenta di rubare le MTB dal portabici di un’auto straniera, scoperto e arrestato

La Polizia di Stato, ieri sera, ha arrestato per tentato furto aggravato un 25enne...

Blitz dei carabinieri nei boschi della droga: sequestro di cocaina e 3 arresti

I carabinieri  di Cermenate hanno svolto un servizio straordinario per il contrasto al fenomeno...