Lago di Como, evasi canoni demaniali per oltre 248.000 euro

Pubblicato il

I militari della Guardia di Finanza hanno svolto un controllo su un’area demaniale sulle rive del Lago di Como, nel Comune di Oliveto Lario (LC). Qui sono presenti due darsene, un giardino con relativo terrazzo e altre opere murarie. All’esito degli approfondimenti eseguiti, i Finanzieri della Stazione Navale Lago di Como hanno constatato l’evasione di canoni demaniali pari a oltre 248.000 euro.
Queste somme, se incamerate dall’Ente competente, permetterebbero di offrire servizi migliori alla collettività.

L’evasione fiscale, infatti, distorce la concorrenza, mina il rapporto di fiducia tra cittadini e Stato, generando iniquità e sottraendo risorse agli interventi in favore dell’intera collettività.
L’operazione, svolta mediante l’utilizzo dei poteri attribuiti alla Guardia di Finanza per la “prevenzione, ricerca e repressione delle violazioni in materia di demanio e patrimonio dello Stato”, testimonia la trasversalità dell’azione dei Reparti Navali lombardi del Corpo sul demanio lacuale, chiamati a svolgere l’importante ruolo di
“Polizia dei Laghi”.

Potrebbe interessarti

Maxi controlli dei carabinieri: sequestrati 43 chili di droga a Fino

Proseguono incessanti i controlli dei carabinieri della Compagnia di Cantù e degli Squadroni Carabinieri...

Qual è il miglior ristorante di sushi a Como secondo il Gambero Rosso

Sushi: combinazione perfetta tra le parole “su” (aceto) e “meshi” (riso), arte antica che...

Cade dall’autoscala mentre taglia dei rami: ferito grave un vigile del fuoco

Incidente a Cernobbio oggi 13 giugno in via Monte Grappa. Intorno alle 15 due...