L’addio a Kobe Bryant, leggenda della NBA

0
1405

Tutto il mondo piange la scomparsa di Kobe Bryant, leggenda del NBA, morto a 41 anni in un tragico incidente in elicottero fuori Los Angels dove ha perso la vita anche la figlia di 13 anni, Gianna Maria. Si è spento in seguito al gravissimo incidente uno dei più forti e famosi giocatori di basket di tutti i tempi.

Nel tragico incidente in elicottero sopra il cielo di Los Angeles ha perso tragicamente la sua giovane vita anche Gianna Maria, la seconda delle sue quattro figlie, anche lei super appassionata di basket e giocatrice promettente. Sull’elicottero anche altre persone oltre al pilota hanno perso la vita, l’allenatore di baseball John Altobelli insieme alla moglie Keri e alla figlia 13enne Alyssa, e Christina Mauser, allenatrice e collaboratrice di Bryant.

Kobe Bryant aveva dato l’addio al Basket nell 2016 dopo venti stagioni nei Los Angeles Lakers, la sua squadra del cuore e l’unica in cui abbia mai giocato. La sua lettera d’addio al basket è diventata un cortometraggio animato, Dear Basketball, che nel 2018 gli è valso un Oscar.

Da ragazzino Kobe Bryant ha vissuto anche in Italia per seguire il padre giocatore, anche lui giocatore di basket, a Rieti, Reggio Calabria, Pistoia e Reggio Emilia.

Se ne va una leggenda vivente che vivrà per sempre nel cuore di tutte le persone che lo hanno amato, il giocatore che più di tutti ha segnato la storia della NBA consacrandosi come uno dei più grandi campioni mai esistiti.

Addio Black Mamba, insegna agli angeli a fare canestro.