La rivista MacGuffin collaborerà con l’Istituto Europeo di Design per le copertine dei prossimi numeri

0
719

MacGuffin non è solo uno dei tanti “Liberi strumenti di metamorfosi” di AttivaMente; MacGuffin è una start-up e come tale è alla ricerca di giovani talenti emergenti nel proprio campo di competenza.

L’età della gioventù è una fase di continuo cambiamento e di costante evoluzione. I ragazzi sono alla ricerca di un punto di equilibrio, un baricentro su cui costruire la propria vita: un compito faticoso, che richiede accompagnamento e sostegno, ma anche assunzione di rischi e responsabilità. Per questo AttivaMente, presente nel campo della formazione da più di quindici anni, sente forte la missione di guardare ai giovani come risorsa fondamentale e di sostenerli nel loro percorso di formazione: concentrare il proprio sguardo su di loro significa anche riflettere sulla capacità generativa della nostra società, progettando spazi di futuro possibile.

Da questa consapevolezza, nasce l’incontro con BOB Liuzzo e Dario Accanti, coordinatori dei corsi di Graphic Design in Italiano e inglese di IED – Istituto Europeo di Design – sede di Milano.

Con la loro supervisione sono stati individuati nove studenti del primo anno del corso di Graphic Desing della sede di Milano, che firmeranno le copertine dei prossimi numeri del MacGuffin fino al 23 luglio 2021. Ragazze e ragazzi, provenienti da tutto il mondo e che, nonostante la giovane età, hanno già le idee molto chiare. A guidarli nel percorso la docente e tutor del progetto, nonché ex studentessa dello IED, Ambre Carladous.

MacGuffin | Cos’è

Con l’avvento della pandemia AttivaMente ha registrato un numero sempre crescente di richieste di sostegno e di aiuto nella rielaborazione del particolare periodo storico che stiamo attraversando. Molti hanno iniziato a chiedere un sostengo nel processo di inevitabile cambiamento cui eravamo chiamati, di fronte all’immobilità cui eravamo e siamo tuttora costretti.

Cambiare a volte è davvero difficile, comporta impegno e porta con se tante paure, tante domande. 

Così, è nato un inedito progetto editoriale, MacGuffin, il periodico quindicinale ricco di scuse per dare il via al proprio cambiamento.

A fine novembre AttivaMente ha lanciato una campagna crowdfunding su Indiegogo, che ha portato ai primi 300 abbonati.

Ogni due venerdì, direttamente nella casella di posta elettronica, gli abbonati  trovano spunti di riflessione e di introspezione, grazie ai contributi di Jacopo Boschini (regista, counselor e formatore), Valerie Moretti (psicopedagogista, counselor e formatrice), Simona Rusconi (project manager e appassionata di cultura e natura), Filippo Antonio Prina (attore e formatore), Valentina Romano (professoressa di Italiano e Latino presso il Liceo Giovio), Cristina Perillo (Manager e Curatrice Arte e Cultura), e lo scrittore e poeta contemporaneo, Andrea Melis, che, colpito dal progetto, ha deciso di “salire a bordo” a pochi giorni dalla pubblicazione del primo numero.

Ma nel MacGuffin non ci sono solo riflessioni: si trovano tanti consigli per libri, film, spettacoli, canzoni che contengono pretesti per cambiare. O per restare ciò che già si è, con maggiore consapevolezza.