La rapina al casinò di Campione: presi anche gli ideatori, ora caccia all’autore

0
1433

Prima il basista, un dipendente della casa da gioco. Finito in carcere per il sospetto che stava per organizzare una fuga all’estero. Ora anche i due ideatori del clamoroso colpo al casinò di campione dello scorso 28 marzo. Presi anche loro e portati in carcere dai carabinieri in queste ore: si tratta, pure loro, di dipendenti della struttura campionese, ritenuti dai carabinieri e dalla Procura coloro che hanno pianificato il colpo da 750.000 franchi svizzeri. Stamane il loro fermo.

Adesso resta da prendere – e le indagini si stanno intensificando anche in tal senso – l’autore materiale della rapina. Colui che, con la pistola ed il volto coperto, è arrivato fino all’ufficio cassa, ha minacciato due impiegati e si è fatto consegnare il bottino. Prima di allontanarsi a piedi dalla zona. Non escluso che anche lui possa essere bloccato a breve.