John Grant: unica data italiana ai Magazzini Generali di Milano

0
997

Dopo quattro anni dalla sua ultima esibizione in Italia e a distanza di tre anni dal suo ultimo LP, John Grant arriva a Milano in data unica per presentare il nuovo album LOVE IS MAGIC, uscito il 12 ottobre su Bella Union/SpinGo.

JOHN GRANT

john grant
 

17 novembre 2018 – Milano – Magazzini Generali

+ opening

Biglietto: 20 euro +d.p.

Inizio Live support: 19:15

John Grant ON STAGE: 20:00

Prevendite disponibili IN CASSA e su

 www.ticketone.it

Info: www.dnaconcerti.com 

UNICA DATA IN ITALIA!

 PRESENTAZIONE DEL NUOVO ALBUM LOVE IS MAGIC 

Anticipato il 10 Luglio scorso da un album trailer e dal lyric video della title track, seguiti dalla pubblicazione il 7 Agosto del videoclip della stessa title track diretto da Fanny Hoetzender, il nuovo album Love is Magic verrà pubblicato il 12 Ottobre su Bella Union e Partisan. Prodotto in collaborazione con Benge (Ben Edwards del trio elettronico Wrangler) e registrato al Cornish Studio dello stesso, Love is Magic si distingue dai suoi predecessori per essere l’album più elettronico prodotto dal cantautore, testimoniando un’evoluzione compositiva ed un progressivo avvicinamento a “come ho sempre voluto che i miei dischi suonassero, ma non sapevo come farlo”, stando alle parole dello stesso Grant. Anche in questo caso Grant si è avvalso della presenza di uno dei Midlake, il bassista Paul Alexander, rinnovando la collaborazione storica che vede la band texana al fianco di Grant fin dal primo album, Queen of Denmark del 2010. 

“Ogni disco che registro è sempre di più un amalgama di ciò che sono” dice Grant “Più lo faccio, più acquisisco fiducia in me stesso e mi avvicino a fare ciò che immagino nella mia testa. I testi continuano ad avere un’importanza fondamentale: sono dei frammenti della vita di tutti i giorni, nella quale si susseguono miriadi di stati d’animo ed eventi tra i più terribili e divertenti che si possa immaginare, e dai quali, banalmente, deriva l’assurdità e la bellezza della vita”. 

Chi conosce la storia personale di Grant sarà in grado di riconoscere i suoi conflitti interni, le sue battaglie personali (dipendenze e salute, fiducia e relazioni) ed è attraverso questi turbamenti che ci consegna un’interessante collezione di confessioni spesso brutali, dove umorismo, ansia, paura e rabbia si sovrappongono mentre il cantautore, con il candore che gli è proprio fin dagli esordi, espone quelle che sono le macchinazioni della sua mente.

BIO:
Dopo essere stato per anni il leader dei CZARS, band di Denver che ha pubblicato una mezza dozzina di album che avrebbero meritato più successo di quanto ne abbiano avuto, John Grant decide di trasferirsi a NY di tentare l’avventura solista. Qui i compagni di etichetta MIDLAKE, incantati dai brani e dal talento del cantante e musicista, decidono di portare Grant a Denton, dove essi stessi sono in procinto di registrare il capolavoro The Courage of Others, e di affiancarlo nella registrazione e nell’arrangiamento dei pezzi. Grazie alla fiducia e all’entusiasmo in particolar modo di Paul Alexander e di Eric Pulido, rispettivamente bassista e chitarrista dei Midlake, Grant riesce così finalmente a realizzare l’album che ha sempre desiderato scrivere. Esce così nel 2010 Queen of Denmark un autentico capolavoro  che viene osannato dalla critica di tutto il mondo e che segna la consacrazione del talento di Grant e lo rilancia nel panorama musicale.
Dopo questo eccezionale debutto, vincitore del MOJO’s Album of 2010, e di altri innumerevoli premi, John Grant si dedica con passione alla scrittura di un nuovo album che senza dubbio sottolinea il suo raro e carismatico talento. Nel 2012 esce quindi Pale Green Ghosts sempre su Bella Union, in collaborazione con Biggi Veira dei GusGus ed avvalendosi del contributo della voce di Sinhead O’Connor in tre brani. Rough Trade Records lo nomina Album of The Year e si classifica al secondo posto del The Guardian’s Best Album of 2013, aumentando la notorietà di John Grant e l’apprezzamento dalla critica che gli valgono una nomination come Best International Male Solo ai Brit Awards del 2014. 
 

Ad Ottobre 2015 è la volta di Grey Tickles, Black Pressure, il terzo album solista prodotto a Dallas da John Congleton (St Vincent, Franz Ferdinand) che conta sulla partecipazione di Tracey Thorn (Everything But The Girl), Amanda Palmer (Dresden Dolls) e Budgie, batterista di Siouxie & The Banshees. La formula che vede un mix equilibrato di cantautorato elettro-acustico ed elettronica rimane invariata e Grant, con questo album, si consacra sempre di più come uno dei più interessanti cantautori contemporanei. 

Nel 2017 si esibisce insieme a Allison Goldfrapp e Kylie Minogue per il BBC Prom The Song of Scott Walker ed alcuni dei suoi brani vengono inclusi nelle colonne sonore del film drammatico Weekend di Adrew Haigh e Queerama di Daisy Asquith. Nello stesso anno annuncia la pubblicazione della sua autobiografia dal titolo “Little Brown and Company”.

Dopo la pubblicazione di Love is Magic,  John Grant intraprenderà un lungo tour in UK, Europa e Stati Uniti.