Insubria: seminari del corso di Geografia: “Attualità, territorio e ricerca geografica”

0
282

Ciclo di seminari del corso di Geografia: “Attualità, territorio e ricerca geografica”, nell’ambito del corso di laurea in “Storia e storie del mondo contemporaneo” presso l’Università dell’Insubria, in collaborazione con l’associazione Italiana Insegnanti di Geografia, A.I.I.G. sezione di Varese.

Giovedì 28 aprile 2021, dalle 15 alle ore 17, si terrà sulla piattaforma Teams Uninsubria, il corso online “Esercizi di geo-grafia 1. La regionalizzazione turistica e ambientale del Lago di Como, a cura del docente Giuseppe Muti dell’Università dell’Insubria.

Il Lago di Como è il fulcro di una delle principali regioni turistiche italiane per l’unicità della sua dotazione ambientale e culturale, per la sua storia turistica, che vanta oltre duecento anni, e per la forza della sua immagine, che comprende alcune icone globali del lusso e del “saper vivere”.

L’attuale livello di conoscenze qualitative e quantitative, tuttavia, non permette di cogliere le reali dinamiche della regione, né tanto meno di organizzare il fenomeno e di pianificare il territorio in senso sostenibile, sia in ottica ecologica che socio-economica.

Basti pensare che il divo di Hollywood George Clooney, è ancora diffusamente indicato come una delle cause della fama turistica del lago di Como, quando invece la relazione è esattamente inversa.

Come in un laboratorio geografico che riproduce in scala ridotta diverse problematiche nazionali, i seminari in programma il 28 aprile e il 12 maggio indagano “la regionalizzazione turistica” e la “territorializzazione turistica! delle province lariane.

Il primo seminario riorganizza le rappresentazioni istituzionali del turismo lariano e propone un rinnovato sguardo sui flussi turistici ufficiali e, soprattutto, su quelli rilevati, individuando alcune criticità in fatto di pianificazione e sostenibilità.

Il turismo sostenibile, infatti, dovrebbe svolgersi in parchi ed aree protette, che però sono del tutto inesistenti sui laghi dell’Insubria. Nonostante la loro importanza ambientale, economica e culturale, i laghi insubri non sono degni di alcun tipo di protezione ambientale.

Il secondo seminario ricostruisce in chiave critica la storia turistica del lago di Como e delle sue immagini diffuse in tutto il mondo dal romanticismo. Ieri come oggi, infatti, il movimento romantico è legato a doppio filo ai vaporosi paesaggi lariani. Dal turismo pionieristico della prima metà dell’Ottocento, al sistema turistico transnazionale della seconda metà dell’Ottocento, fino al turismo di massa del dopoguerra e alla successiva, difficile, riconversione geoeconomica diuna regione industriale, il percorso illustra la produzione sociale degli spazi turistici lariani e gli squilibri e le conflittualità che ne sono derivate.