Inglese risponde a Gliozzi: Como-Parma è 1-1!

Pubblicato il

Como ancora beffato nel finale. Gliozzi sbaglia un rigore, poi batte Buffon ma nel finale pareggia Inglese. Infortunio per Chajia

E’ stato bello. Vedere il Como giocarsela contro una squadra che neanche troppi anni fa primeggiava in Europa, vedere un lariano battere Buffon, vedere un sold out a una settimana dalla partita. Il Parma ha una rosa potenzialmente fortissima, da qualche giorno ha anche un allenatore top per la Serie B, ma oggi al Sinigaglia ha seriamente rischiato di perdere riacciuffando il pari solo all’85’. In una settimana il Como ha perso tre punti negli ultimi minuti: peccato, resta però la soddisfazione di aver concesso poco ai ducali.

Il Como ha dovuto fare a meno di Gori, Varnier, Cerri e dal 23′ anche di Chajia, sostituito per un problema al ginocchio che desta parecchia preoccupazione. Eppure dopo l’ingresso al suo posto di Iovine, la squadra di Gattuso ha giocato meglio, affidandosi parecchio alle sgroppate di Ioannou sulla sinistra. Al 38′ Gliozzi si è guadagnato un rigore (fallo di Juric), ma lo ha tirato male: Buffon ha indovinato l’angolo e ha parato. Al 52′ però l’ex Cosenza si è fatto perdonare: palla in mezzo di Parigini, Gliozzi liberatosi della marcatura allegra di Cobbaut ha segnato con un tocco non troppo potente ma preciso.

Il Parma è nervoso e falloso, il Como vince quasi tutti i contrasti e assapora il raddoppio in un paio di circostanze senza addentarlo. Nel finale però i ducali crescono: prima Correia sorprende Facchin da lontano e sfiora la traversa; poi Vazquez mette in mezzo un cross, Facchin esita nell’uscita e Inglese lo batte di testa per l’1-1 finale. E nel finale si è anche sofferto un po’…

C’è rammarico perché la prestazione è stata molto precisa e diligente. La partita si era messa nel miglior modo possibile e anche la difesa aveva retto bene. Facchin, pur esibendosi in un paio di parate importanti, si è mostrato insicuro in diverse situazioni: l’ultima purtroppo è costata il gol. Mercoledì si va a Cittadella e il bollettino degli indisponibili inizia ad essere pesante. Oggi hanno trovato spazio anche Gabrielloni e Peli: ora c’è davvero bisogno di tutti. La classifica però non fa suonare campanelli d’allarme: finché i playoff (-2) sono più vicini del quartultimo posto (+6), non c’è da andare in panico.

Potrebbe interessarti

Conto alla rovescia per il Rally della Valle Intelvi

Il conto alla rovescia per il secondo appuntamento del Lakes Rally Trophy è cominciato....

Serie B: strada spianata per il Como contro un Cosenza già salvo. I Pronostici

Dopo l'occasione persa in casa del Modena, il Como è a caccia della vittoria...

Como 1907, la serie A deve aspettare: col Modena è pareggio

Una partita che ha tenuto col fiato sospeso l'intera città di Como, con un...