In Italia verrà somministrata la terza dose del vaccino: lo annuncia il ministro Speranza

0
712
Ph Unsplash

E terza dose sia. Il ministro della Salute Roberto Speranza ha annunciato che a breve anche in Italia si inizierà a somministrare la terza dose di vaccino contro il Coronavirus partendo ovviamente dai soggetti considerati fragili.

Proprio nel corso del mese di settembre saranno quest’ultimi, i soggetti “fragili”, a ricevere la terza dose del vaccino anti-covid. Si tratta di persone immunodepresse e quelle con un sistema immunitario meno efficiente, ad esempio chi ha subito il trapianto di un organo o i malati di tumore.

“Partiranno in Italia queste prime terze dosi, poi analizzeremo per proseguire con gli over 80, i residenti delle RSA e il personale sanitario, che sono le prime categorie che hanno ricevuto il vaccino e con tutta probabilità da loro si partirà”. Sono queste le parole del ministro della Salute Roberto Speranza in merito alla terza dose dei vaccini.

Si tratta di un annuncio arrivato proprio nel giorno in cui l’Agenzia europea del farmaco (EMA) sta avviando l’iter per procedere alla richiesta da parte di Pfizer-BioNTech per autorizzare la somministrazione di una terza dose del vaccino nelle persone dai 16 anni in su.

L’Italia si aggiunge alla lista dei paesi, il primo fra tutti Israele, che hanno deciso già da alcune settimane in merito alla terza dose di vaccino a causa della circolazione dalla variante delta.