Il cantiere della discordia in stile Bixio: dite la vostra opinione a ComoCity

0
681

Il patriota Nino Bixio non lasciava scampo a chi gli si opponeva, famoso il suo stile risolutivo che metteva in ginocchio chiunque volesse. Un po’ come quello adottato per l’attivazione dell’ennesimo cantiere estivo che ha scontentato tutti i nostri lettori. Segnalazioni quotidiane ( anche oggi la nostra posta ne è piena ) per un disastro annunciato. Il Comune di Como decide a ragion veduta di riasfaltare la strada intitolata al senatore Bixio e così ha chiesto all’azienda Open Fiber che deve fare in loco la posa della fibra ottica, di anticipare i lavori.

La società che è ben a conoscenza dei disagi evidentemente provocati dal cantiere aveva preventivato dei lavori notturni ma la richiesta del comune impone che il tutto si debba svolgere di giorno. Ecco allora spiegata la chiusura della strada in un senso di marcia, quello in direzione Como, ecco allora che lo spirito del patriota Bixio si impone su lavoratori e turisti che impiegano, già alle otto del mattino, più di 20 minuti per percorrere una strada che ne richiederebbe 1.

Ad aggiungersi al coro dei disperati ci sono i pendolari che utilizzano i mezzi pubblici purtroppo risultati del tutto inadeguati nell’affrontare l’emergenza. Ritardi che raggiungono i 50 minuti, autobus uno in coda all’altro come in un comico valzer che purtroppo non risulta affatto simpatico. Speriamo solo che con venerdì, come annunciato da palazzo Cernezzi, il tutto termini ma una domanda sorge spontanea: è possibile che per la chiusura di una corsia di una strada di alcune centinaia di metri la città cada nel collasso?

Messaggia +39 375 530 1596 su WhatsApp

Lasciate qui la vostra opinione su questo cantiere di Como.