I Vespri di Rachmaninov celebreranno la Domenica delle Palme del Teatro Sociale

0
729

Penultimo appuntamento Stagione Concertistica 2018/2019
In occasione della
Domenica delle Palme
il Teatro Sociale di Como, in collaborazione con il Conservatorio Giuseppe Verdi di Como
propone
I Vespri op. 37 per coro misto a cappella di Sergej Rachmaninov

 

Teatro Sociale di Como
Domenica, 14 aprile, ore 17.00

__________________________________________________________________

 

In occasione della Domenica delle Palme il Teatro Sociale di Como, in collaborazione con il Conservatorio Giuseppe Verdi di Como, propone I Vespri op. 37 per coro misto a appella di Sergej Rachmaninov (1873 – 1943), domenica 14 aprile alle ore 17.00.

Il Coro da Camera del Conservatorio di Como sarà diretto da Domenico Innominato, con Tania Pacilio,contralto e Davide Sensalestenore.

Vsenocnoe Bdenie (Vigilia notturna) op. 37 è in realtà il titolo originale dei Vespri, una composizione cadenzata in 15 liriche, ad indicare appunto una veglia notturna, da immaginarsi ambientata nei monasteri russi, nell’arco temporale che si estende da prima dell’ufficio mattutino (prima dell’alba) all’ora prima (le 6 del mattino).

L’opera, scritta «In memoriam SSmolenskij», come recita la dedica manoscritta, è un omaggio al Maestro della Cappella imperiale di San Pietroburgo, vissuto dal 1848 al 1909, grande studioso della storia della musica, nella liturgia russa, che subì, nell’arco dei secoli e delle riforme ortodosse, influenze da modelli europei -dal sistema di notazione musicale e all’introduzione dell’esecuzione polifonica, affidata a sezioni separate-.

Molte poi furono le suggestioni provenienti dai Paesi Balcanici e dai singoli ceppi, che trovarono poi tutti una citazione, una sintesi, una menzione chiaramente identificabile, all’intero della liturgia ufficiale, canonizzata a Mosca e San Pietroburgo.

A livello musicale, questa complessa ed enciclopedica stratificazione di motivi, riti, ritmi tradizionali, viene resa dal tardo-romantico Rachmaninov, con accenti di particolare intensità.

I Vespri op. 37 vennero eseguiti in prima assoluta a Mosca nel 1915.

L’appuntamento di domenica sarà preceduto, come sempre, da una degustazione di te e biscotti a cura di Peter’s Tea House.

 

_____________________________________________________________________

 

Ricordiamo che anche l’ultimo concerto della Stagione 2018/2019 è realizzato in collaborazione con il Conservatorio Giuseppe Verdi di Como. Il concerto del 2 maggio (ore 20.30) condurrà gli spettatori in un viaggio a ritroso al 1872, anno in cui Georges Bizet compose Arlésienne, musiche di scena, destinate ad accompagnare l’omonima opera teatrale di Alphonse Daudet; a causa del disappunto da parte del pubblico e della critica alla prima della pièce teatrale Arlésienne al Théâtre du Vaudeville di Parigi, la musica venne ignorata, e Bizet, negli anni che seguirono, ne rielaborò quattro parti, con un’orchestrazione molto più ricca e brillante.

L’esecuzione sarà affidata all’Orchestra Filarmonica del Conservatorio di Como, diretta da Bruno Dal Bon.