I luoghi del cuore del Fai: Como non c’è. Dai comaschi, diamoci una sveglia….

0
1017

Manca un mese al termine della 9ª edizione del censimento nazionale dei luoghi da non dimenticare organizzato dal FAI – Fondo Ambiente Italiano in collaborazione con Intesa Sanpaolo. Ancora 30 giorni per votare I LUOGHI DEL CUORE, quelli più amati, per contribuire a tutelarli, valorizzarli o salvarli da degrado con un gesto concreto.

Sono oltre un milione i voti ricevuti finora per più di 35.000 differenti “luoghi del cuore”, ma migliaia di persone si stanno ancora mobilitando per raccogliere firme a favore delle realtà territoriali a loro più care. Tutta Italia mobilitata per questa gara di bellezza tranne che a Como. E’ disarmante cercare tra i tanti luoghi del cuore quelli nella nostra provincia, sono pochi e con numeri risibili.  L’antico stabilimento termale di Porretta Terme, Bologna. è attulamete al comando con 40.073 voti, la Casa del Fascio, edificio Razionalista ammirato in tutto il mondo, è attualmente 3.114esimo in classifica con miseri 17 voti. Non va meglio al Politeama o ai Giardini di Villa Olmo che hanno incantato Dolce&Gabbana solo 15 voti e non vanno meglio Baradello, Tempio Voltiano e il Teatro Sociale. Disaffezione o solo poca informazione? Il concorso I LUOGHI DEL CUORE del FAI è una delle iniziative più sostenuta da tutti i media nazionali, difficile non averne mai sentito parlare. Oltretutto votare è semplicissimo e gratuito sul sito www.iluoghidelcuore.it.

Ecco i luoghi che in Lombardia sono, per il momento, ai primi posti della classifica provvisoria 

 

A questo punto viene spontaneo chiedersi come mai i comaschi non hanno ancora votato in questa speciale classifica. Ma c’è ancora un mese di tempo per poter recuperare, dai…..