I geografi di tutta Italia arrivano a Como: ecco perché

Pubblicato il

“Oltre la globalizzazione” è il titolo del convegno in programma venerdì 9 dicembre all’Università dell’Insubria, nel Chiostro di Sant’Abbondio a Como. Si tratta di uno dei principali appuntamenti della ricerca geografica in Italia, organizzato dall’importante Società di Studi Geografici di Firenze, attiva dal 1895, ospitato ogni anno in diversi atenei e dedicato, in questa edizione, al poliedrico tema delle “Narrazioni”.

Lo spazio geografico lariano

“Lo spazio geografico lariano è una lunga narrazione articolata in molteplici linguaggi. Agli occhi dei geografi, infatti, il lago di Como – come scrivono nella presentazione del convegno i professori Giuseppe Muti e Valentina Albanese – è uno straordinario racconto naturalistico e geomorfologico la cui interpretazione offre le chiavi di lettura per comprendere le specializzazioni produttive storiche e odierne. Il bacino lariano è uno spazio economico dove le attività agricole e industriali hanno scritto uno spartito territoriale di nodi, reti e ambiti di eccellenza, ma anche di reflusso.

È un importante spazio politico, al tempo stesso confine e frontiera, via di comunicazione strategica e storico spazio conteso, inciso nei toponimi e nelle roccaforti. È, infine, un rilevante ambito socio-culturale di caratura internazionale, dove sono nate la villeggiatura come pratica sociale (Plinio), il museo come spazio culturale (Giovio), il movimento romantico inglese e il suo sguardo (Wordsworth) oltre che qualche angoscia adolescenziale collettiva (Manzoni). Oggi il Lario è percepito e rappresentato come spazio turistico elitario e cosmopolita, ma, ieri come oggi, le prospettive e le narrazioni geografiche sono molteplici e spesso conflittuali e/o contraddittorie, come i loro effetti”.

Il convegno dei geografi

Il convegno, che ha ricevuto 250 richieste di partecipazione da tutte le Università italiane, si svolge in una sola giornata secondo una formula originale. Prima una relazione introduttiva della keynote speaker Elena dell’Agnese, ordinario di Geografia alla Bicocca, presidente dell’Associazione dei geografi italiani e vice-presidente dell’Unione Geografica Internazionale. Poi le sessioni parallele, che quest’anno sono ben 27, divise in tre fasce orarie, ad occupare quasi tutte le aule del Chiostro. Affrontano il tema delle “narrazioni” da diverse prospettive geografiche (politiche, economiche, socioculturali, ambientali, turistiche, eccetera) e con molteplici strumenti di interpretazione e rappresentazione dello spazio vissuto (non solo la mappa, ma anche il paesaggio, il territorio, la regione, il luogo). Concluderà la giornata di lavori il professor Francesco Soletti, curatore della mostra fotografica “Il mestiere della pesca sul lago di Como” recentemente tenutasi al Museo del Paesaggio del Paesaggio del Lago di Como.

Gli argomenti del convegno

Gli argomenti in discussione al convegno geografico nazionale sono i più vari e sono tutti collegati al tema delle narrazioni. Si va dai fumetti al cibo, dal turismo (religioso, tecnologico, pionieristico) all’elettro-mobilità, dagli spazi pubblici (in)sostenibili alle contro-narrazioni delle geografie militari. Grande attenzione è dedicata all’ambiente e alla sostenibilità, alle città (green, smart, circular), alle comunità locali, agli squilibri territoriali e ai rischi.

Una sessione dedicata ai cambiamenti climatici e ai rischi socio-ambientali. Per una nuova ecologia politica, studierà il movimento Slowcity e avrà tra gli ospiti e testimoni privilegiati il presidente di Slowcity e sindaco di Chiavenna Luca Della Bitta.

Iniziativa aperta al pubblico

L’iniziativa della giornata di studi “Oltre la globalizzazione” nasce da una collaborazione interna all’Insubria fra il Dipartimento di Scienze teoriche e applicate (Dista) di Varese e il Dipartimento di Diritto economia e culture (Didec) di Como.

È aperta al pubblico con particolare attenzione agli studenti e alle studentesse dell’Università dell’Insubria. Il convegno è patrocinato dal Comune di Como e ha il sostegno della Camera di Commercio di Como e Lecco e dell’Associazione degli albergatori.

Per approfondimenti: https://eventi.societastudigeografici.it/project/narrazioni-narratives/

Potrebbe interessarti

Maxi controlli dei carabinieri: sequestrati 43 chili di droga a Fino

Proseguono incessanti i controlli dei carabinieri della Compagnia di Cantù e degli Squadroni Carabinieri...

Qual è il miglior ristorante di sushi a Como secondo il Gambero Rosso

Sushi: combinazione perfetta tra le parole “su” (aceto) e “meshi” (riso), arte antica che...

Cade dall’autoscala mentre taglia dei rami: ferito grave un vigile del fuoco

Incidente a Cernobbio oggi 13 giugno in via Monte Grappa. Intorno alle 15 due...