Formazione: approvato il nuovo avviso Istruzione e formazione tecnica superiore

0
798

Regione Lombardia ha approvato l’Avviso pubblico per la selezione di nuovi progetti di istruzione e formazione tecnica superiore. Si tratta degli Ifts che saranno realizzati nell’anno formativo 2021/2022 e finanziati con risorse pari 8,38 milioni di euro.

“La misura ha lo scopo di sostenere la realizzazione di un numero sempre maggiore di corsi di formazione altamente qualificati. In particolare per quelli richiesti dal mondo delle aziende e, dunque, utili per garantire ai nostri giovani un rapido ed efficace inserimento nel mondo del lavoro”, spiega l’assessore alla Formazione e Lavoro di Regione Lombardia Melania Rizzoli.

Si tratta di percorsi definiti con riferimento all’elenco delle specializzazioni tecniche superiori riconosciute a livello nazionale con il Decreto 91 del Miur del 7 febbraio 2013.

I percorsi avranno una durata trae le 800 e le 1000 ore rivolti ai giovani fino a 29 anni.  Per poterli frequentare è necessario essere in possesso di Diploma di istruzione secondaria superiore o Diploma professionale di tecnico.

Ogni progetto dovrà inoltre prevedere esperienze di alternanza per almeno il 30% del percorso. La formazione, il tirocinio, l’utilizzo di laboratori innovativi e le altre metodologie didattiche innovative sono finalizzate all’inserimento lavorativo. Tutte queste attività permettono inoltre ai giovani di sviluppare competenze altamente spendibili nel mercato del lavoro. Garantiscono, infine, degli ottimi esiti occupazionali dei percorsi.

“La forte componente di formazione on the job – prosegue Rizzoli – e lo stretto raccordo con le aziende sono la migliore garanzia di efficacia dei percorsi. È questa la strada giusta per fronteggiare l’ormai annoso problema del mismatch formativo. Una vera e fattiva collaborazione tra istituzioni, enti formativi e mondo aziendale. Una logica ‘win-win’ che Regione Lombardia persegue da anni”.

Si possono presentare le domande di partecipazione sulla piattaforma Bandi online dalla pubblicazione dell’avviso sul Burl.

Le domande presentate e i relativi progetti saranno valutati da un apposito nucleo di valutazione costituito a livello regionale.

Fonte Lombardia Notizie